20.6 C
Torino
martedì, 23 Luglio 2024

Roma, scontri in piazza di Spagna. 23 ultras del Feyenoord arrestati

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

di Moreno D’Angelo
Non si placa la tensione nel centro di Roma in seguito all’arrivo degli scatenati ultras olandesi. Anche oggi scontri, cariche e lanci di lacrimogeni nel centro di Roma, a piazza di Spagna. Il che segue gli scontri e gli atti di vandalismo verificatosi ieri sera in zona Campo dei Fiori. Oggi sono in arrivo altri tifosi dall’Olanda, che dovrebbero andar così a raggiungere quota 6000.
Non bastavano gli scontri, le risse e le urla nel cuore di Roma a Campo dei Fiori. I tifosi olandesi, in gran parte completamente ubriachi, accorsi nella capitale per la partita tra Roma e Feyenoord, hanno pure attaccato degli adesivi con la lupa (simbolo storico della Roma Calcio) decapitata. Un fatto che la dice lunga sull’efficacia mediatica dei messaggi, con le annesse mostruosità compiute, dell’estremismo fondamentalista islamico. Protagonisti ragazzi tra i 20 e i 28 anni. C’è preoccupazione per i 500 tifosi che sarebbero sprovvisti di biglietto e che pare siano passati dal Belgio per evitare controlli.
Tutto questo per una partita di Europa League, che arriva in un momento molto delicato per la squadra di Rudy Garcia: Roma prima tanto acclamata e ammirata ed ora sommersa di fischi dai suoi sostenitori, dopo l’ennesimo pareggio con il derelitto ma dignitoso Parma.
Ieri sera a Campo dei Fiori è stata vera battaglia con bottiglie lanciate ovunque dagli scatenati e ubriachi ultras della tifoseria olandese. Diversi esercenti sono stati provocati dal branco di giovani tifosi e costretti a chiudere le serrande. Scontri e cariche hanno duramente impegnato le forze dell’ordine che hanno proceduto al fermo di 33 ultras, 23 dei quali sono stati arrestati. Dovranno rispondere dei reati di resistenza, lesioni, rissa, violenza a pubblico ufficiale e porto di oggetti atti ad offendere.
Le ultime notizie, a poche ore dalla partita, riferiscono di ulteriori scontri in piazza di Spagna con cariche e lancio di lacrimogeni. C’è massima allerta all’Olimpico. L’emergenza impegnerà le forze dell’ordine fino a tarda notte per presidiare, oltre al centro storico, anche stazioni e aeroporti, per evitare contatti tra le tifoserie.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano