25.3 C
Torino
venerdì, 18 Giugno 2021

Rifiuti e traffico, la Città Metropolitana chiede spiegazioni ad Amazon

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Il colosso dell’e-commerce Amazon sarà convocato in Città Metropolitana. L’obiettivo quella di trovare una soluzione ai disagi segnalati lungo la strada provinciale 90 all’altezza di Rondissone, con camion parcheggiati lungo la strada e numerosi rifiuti abbandonati, proprio vicino a dove sorge il polo logistico piemontese.
“Le nostre lettere non hanno sortito alcun effetto – dice Marco Marocco, vicesindaco metropolitano – abbiamo ricevuto lamentele dai Comuni coinvolti, Rondissone e Torrazza, dal Consorzio irriguo di Chivasso, dai carabinieri. Prima dell’apertura del polo logistico non c’erano mai state segnalazioni di questo tipo”. Dunque si attende ora un confronto diretto con Amazon: “Siamo stati molto felici di accogliere sul territorio una così importante realtà produttiva, ma occorre collaborazione per non creare situazioni di disagio al traffico ed evitare il sorgere di discariche abusive”

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano