20 C
Torino
venerdì, 19 Luglio 2024

Protesta dei tassisti, Ricca, Lega: “Uber è uno schiaffo a chi rispetta le regole”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Fabrizio Ricca capogruppo della Lega Nord al Comune di Torino è al fianco dei tassisti nella protesta contro gli autisti del servizio privato Uber.
L’esponente leghista interviene pochi giorni dopo la protesta avvenuta davanti al teatro Colosseo dove andava in scena l’attore Claudio Bisio. La manifestazione scaturita dall’accusa dei tassisti di un presunto accordo tra il teatro e il servizio privato. «Dò la mia massima solidarietà ai tassisti che devono convivere con l’incubo dei taxi abusivi – spiega Ricca – tollerare i “non autorizzati” è come consentire la vendita illegale di merce, magari anche contraffatta di fronte ad esercizi commerciali. È uno schiaffo a chi rispetta le regole». Il capogruppo della Lega è solidale dunque, ma ci tiene a tenere le dovute distanza da presunti atti di violenza denunciati la sera della protesta: si parla infatti di macchine Uber danneggiate. «Non è con il taglio delle gomme che si risolvono i problemi» dice a questo proposito Ricca. Come porre un rimedio a questa situazione che sta scaldando gli animi? Ricca ha la ricetta: «L’amministrazione comunale dovrebbe tagliare le accise sui carburanti per i titolari di licenze taxi. In questa maniera i prezzi delle corse potranno scendere».

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano