24.9 C
Torino
sabato, 13 Luglio 2024

Morta in sala parto: gli ispettori assolvono il Sant’Anna

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

di Andrea Doi

Per la task force del Ministero della Salute l’ospedale Sant’Anna di Torino non avrebbe responsabilità per la morte di Angela Nesta, donna deceduta durante il parto insieme alla figlia neonata, Elisa. Gli ispettori inviati dal ministro Beatrice Lorenzin, che nei giorni scorsi aveva anticipato i primi risultati dell’ispezione che sarà resa nota lunedì da cui emergeva la non responsabilità diretta del nosocomio, hanno anche indagato sui decessi di altre due donne, sempre durante la gravidanza: Anna Massignan, all’ospedale San Bonifacio a Verona, Marta Lazzarin, uall’ospedale di Bassano del Grappa e Giovanna Lazzari, ccisa da un’infezione batterica a Brescia negli Spedali Civici.
«Una drammatica casualità, alla quale bisogna però dare risposte», aveva commentato il ministro. E le prime dicono che gli ospedali sono “innocenti”. Intanto le indagini della procura torinese, che ha aperto un fascicolo per omicidio colposo, continuano.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano