16.6 C
Torino
lunedì, 15 Luglio 2024

Mereu (Partito Comunista): “Per fare cassa Appendino ammazza piccolo commercio”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

“E’ di queste ore la notizia dell’arrivo a Torino Nord, nell’Area dell’Ex Michelin, dell’ennesimo centro commerciale. In un’area dove sono già presenti Auchan, l’Outlet di Torino e Leroy Merlin, una nuova galleria commerciale andrà ad occupare l’ex zona industriale nella periferia nord est di Torino. Al Comune di Torino tra oneri diretti e indiretti andranno 20 milioni di euro. Se a questo aggiungiamo la nuova Esselunga di Corso Bramante e le Coop di Scalo Vallino e dell’area di TNE, altri 118.000 mq di centri commerciali invaderanno la città. Tutto questo è pienamente in continuità con le Giunte di Centro Sinistra.
Peccato che nei programmi elettorali dei 5stelle ci sia sempre stata la contrarietà a nuovi centri commerciali. Ad esempio il programma delle ultime elezioni regionali recitava così: “Impedire la realizzazione di nuovi centri commerciali, aiutando la ricollocazione di attività commerciali nei centri cittadini, puntando a realizzare i cd “centri commerciali naturali”. Tutto il contrario di quello che sta avvenendo”.
“Anche in questi caso – dichiara il Segretario Regionale del PC Piemonte, Matteo Mereu – la Sindaca Appendino si pone in continuità con le giunte di centro sinistra che l’hanno preceduta. Non c’è alcun piano per il commercio di prossimità, non c’è alcuna tutela per i piccoli artigiani e commercianti. Si sta uccidendo il piccolo commercio a favore dei grandi gruppi internazionali. Le nuove aperture sanciscono la desertificazione dei quartieri fuori dal centro città. Anche per questo è necessario un cambio di società. Il PC sostiene quei commercianti e lavoratori colpiti dalla speculazione edilizia e finanziaria”

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano