23.2 C
Torino
sabato, 30 Maggio 2020

Magliano (Moderati): "Appendino ricattatrice ricattata"

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nova Coop, 2,6 milioni di premio salario variabile collettivo ai dipendenti

NovaCoop, cooperativa piemontese di consumatori del sistema Coop, darà ai dipendenti un premio di salario variabile collettivo, che complessivamente supera i 2,6 milioni di...

Farinetti, Eataly: “Serve il prelievo forzoso sui conti degli Italiani per la ricostruzione”

Oscar Farinetti il proprietario Eataly, intervistato dal "Fatto Quotidiano", ha paventato una soluzione che secondo lui potrebbe risolvere il problema di come finanziare la...

“Italia ciao”, Povia cambia “Bella ciao” e fa infuriare gli antifascisti (VIDEO)

Il cantautore Giuseppe Povia, come aveva annunciato, ha rivisitato la canzone dei partigiani "Bella ciao", cambiando il testo in "Italia ciao". Una perfomance andata in...

Cronaca della notte di tensione al Caat

È tornata la normalità al mercato agroalimentare di Grugliasco, il Caat. Una notte difficile quella appena trascorsa. Una notte in cui la tensione ha...
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuovasocietà. Caporedattore dal 2017. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano.

Per il capogruppo dei Moderati, Silvio Magliano, è tempo che Chiara Appendino vada via. «È una ricattatrice ricattata», sostiene, dopo la lunga riunione di maggioranza, sulla candidatura alle Olimpiadi 2026, in cui la sindaca ha minacciato di consegnare le dimissioni.
Continua Magliano: «La lunga notte dello psicodramma: spaccatura tra la sindaca (e la sua Giunta) da una parte e la Maggioranza Cinque Stelle dell’altra. Tema del contendere: la candidatura cittadina alle Olimpiadi del 2026. Entrambe le parti provano a mettere alle strette, fino a tarda notte, la controparte: “O così o salta tutto”».
«Fonti giornalistiche – racconta l’esponente dei Moderati – hanno fatto riferimento a una sorta di ricatto da parte della Sindaca, che avrebbe provato a far leva sulla difficoltà oggettiva, da parte di qualcuno dei suoi Consiglieri, a rinunciare a cuor leggero al proprio gettone: “O come voglio io, o tutti a casa”. Aspettiamo, a questo proposito, la presa di posizione da parte della stessa Sindaca: se non ha detto né fatto qualcosa di simile, dovrà arrivare una puntuale smentita. Diversamente, l’imbarazzo sarebbe palese anche per la Maggioranza: difficile fare ancora la parte dei duri e puri, se l’interesse pesa più dell’ideale e il gettone più della parola d’ordine “cambiamento”».
Aggiunge: «Nel frattempo, da Roma stanno arrivando i vertici del Movimento per provare a dirimere la questione: servono badanti e baby-sitter, evidentemente, per sedare la baruffa. Oggi più che mai “intromissione” fa rima con “destituzione”».
«In ogni caso io alle parole preferisco i fatti, e lo dico chiaramente: Appendino vada a casa. Torino non può più rimanere sotto lo scacco di una forza politica che si divide in questo modo su un tema così importante. Torino deve crescere, mentre questa Amministrazione non può garantire che stallo e immobilismo. Per Torino le Olimpiadi sono un’opportunità da non perdere. E io non voglio rinunciarvi. Con questa Amministrazione o, meglio ancora, con un’altra. Nuova e diversa», conclude Silvio Magliano.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano

Ripresa perchè non porta la mascherina sul bus, sassate all’autista Gtt

Un'aggressione con una vera e propria escalation di violenza quella subita da una autista di Gtt questa mattina, all'altezza di corso Lecce. 

Teatro Regio, la prima vittima “con” Coronavirus

Molto spesso abbiamo sentito in questi mesi due differenti espressioni riferite al Covid: il paziente è morto “per” il coronavirus oppure “con”...

Stretta di Appendino sulla movida: le nuove regole valide fino al 6 giugno

La sindaca Chiara Appendino prova a mettere un freno alla movida visto le folle che hanno gremito locali e piazze della città...

Piazza San Carlo: chiesta conferma condanna per banda dello spray: “Rapina causa primaria di quanto avvenuto dopo”

Il pg di Torino Elena Daloiso ha chiesto la conferma della condanna di primo grado a 10 anni per tre dei quattro...

Coronavirus, in Piemonte 56 contagi

Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato che i pazienti virologicamente guariti, cioè risultati negativi ai due test di verifica...