20.6 C
Torino
martedì, 23 Luglio 2024

Le statue distrutte dall'Isis a Mosul erano solo copie in gesso

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Pare proprio che le statue fosse di gesso, delle riproduzioni, quelle distrutte dall’Isis, la scorsa settimana a Mosul, in Iraq.
I sospetti erano già stati sollevati in un articolo del quotidiano “Il Manifesto”, a firma di Massimo Zucchetti, il quale spiegava che nel museo in cui venivano filmate scene di uomini del Califfato intenti a frantumare statue antichissime, in realtà erano ospitate solo copie di gesso.
Ora anche gli archeologi confermano il tutto, aggiungendo che gli originali sono sani e salvi al museo di Baghdad o all’estero.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano