14.9 C
Torino
lunedì, 22 Luglio 2024

Cuneo, da vittime a usurai per pagare i debiti

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Sei le misure cautelari eseguite dai carabinieri di Mondovì nei confronti di cinque italiani residenti nel Cuneese e di una ballerina romena, tutti coinvolti in un giro di usura da oltre 500 mila euro.
Tra le sei persone coinvolte, due erano state a loro volta vittime di strozzinaggio ed avevano accettato di incassare gli assegni ottenuti a garanzia dei prestiti per saldare a loro volta i debiti maturati con gli usurai.
Il modus operandi era sempre lo stesso: con tassi d’interessi che variavano tra il 10 per cento per le imprese, e i 12 per cento per le persone, prendevano di mira aziende e imprenditori e poi cominciavano con le intimidazioni. Per sollecitare i pagamenti, minacciavano di porre all’incasso in contemporanea tutti i titoli di credito ottenuti come garanzia, portando al fallimento le aziende. Le indagini, coordinate dal procuratore capo di Cuneo Francesca Nanni e dal sostituto procuratore Chiara Canepa, sono scattate oltre un anno fa, in seguito alla denuncia di due imprenditori.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano