27.8 C
Torino
giovedì, 18 Luglio 2024

Cota: “Firme false per Chiamparino, si annullino le elezioni”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Tornato a Torino per presentare la festa della Lega Nord l’ex presidente della Regione Piemonte Roberto Cota ritorna sulla vicenda delle firme false che ha portato allo scioglimento anticipato della sua giunta. Un’irregolarità, secondo l’esponente del Carroccio, che non avrebbe commesso solo lui, ma anche il suo successore Sergio Chiamparino, neoeletto a maggio.
Per questo nelle scorse settimane la Lega ha presentato un ricorso al Tar e un esposto in procura in relazione a presunte firme raccolte irregolarmente che metterebbero a rischio i risultati del voto. «In Piemonte sono state annullate delle elezioni che si erano svolte in modo regolare. Se oggi ci sono firme irregolari, e noi siamo certi sia così, è evidente che ci devono essere delle conseguenze che seguano la linea già tracciata» ha concluso Cota venendo riecheggiato poi dalla capogruppo in Regione Gianna Gancia: «Sarà difficile per la magistratura non comportarsi come ha fatto con noi. Se vale il criterio delle firme false per annullare le elezioni allora deve essere così anche in questo caso. Noi crediamo ancora nell’ultimo giudice a Berlino. Di fatto siamo in campagna elettorale».

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano