27.7 C
Torino
mercoledì, 17 Luglio 2024

Coronavirus, Preioni (Lega): “Dalla Regione Piemonte 4,5 milioni per smart working”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Il capogruppo della Lega in consiglio regionale in Piemonte, a Palazzo Lascaris, Alberto Preioni ha annunciato che la Regione Piemonte finanziare il telelavoro e lo smart working con un contributo di 4,5 milioni.

«Un ulteriore supporto alla comunità piemontese in questo momento di grave crisi, non solo sanitaria ma anche economica – spiega Preioni – arriva dal nostro assessore Chiara Cucino, che ha esteso misure di sostegno alle aziende private per l’attivazione di progetti di lavoro agile, telelavoro e smart-working».

«Sono ben 4,5 milioni – aggiunge Preioni – i fondi stanziati per favorire il lavoro agile e il telelavoro dei dipendenti delle aziende private che hanno partecipato al bando regionale dedicato al welfare aziendale».

«Questo intervento -continua- permetterà alle imprese che hanno presentato domanda entro i termini, di avviare anticipatamente i progetti che prevedono forme di telelavoro e smart working, indipendentemente dal finanziamento del progetto. L’introduzione nelle aziende del lavoro a distanza e di altre forme di lavoro flessibile diventa più che mai indispensabile, ed è un preciso obiettivo del gruppo della Lega in Regione mettere a disposizione ulteriori risorse per finanziare tutte le proposte di buona qualità progettuale».

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano