18.2 C
Torino
giovedì, 18 Luglio 2024

Bilancio, approvate modifiche al regolamento Dehors e pubblicità

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Con il Bilancio preventivo, il Consiglio Comunale ha approvato all’unanimità una delibera contenente modifiche al Regolamento di disciplina del canone patrimoniale di concessione dell’occupazione di spazi ed aree pubbliche e di autorizzazioni relative alla diffusione ed esposizione di messaggi pubblicitari.

In particolare, tra le modifiche più rilevanti, nel caso di concessioni di suolo pubblico od autorizzazioni di messaggi pubblicitari di durata superiore all’anno, è previsto che il pagamento del canone relativo al primo anno di concessione o autorizzazione deve essere effettuato contestualmente al rilascio del provvedimento. Per gli anni successivi, se l’importo è inferiore o uguale ad € 500,00 il pagamento del canone deve essere saldato in un’unica soluzione alla data del 30 giugno. Se l’importo è superiore ad € 500 il canone è suddiviso in 4 rate di uguale importo con scadenza 30 giugno, 31 luglio, 30 settembre e 31 ottobre dell’anno di riferimento.

E’ prevista la gratuità per pubblicità temporanea riferita a donazione sangue e di organi.

Per quanto riguarda le concessioni di suolo pubblico, se l’importo del canone è superiore ad euro 500,00, il canone può essere suddiviso in rate la cui ultima scadenza non può essere successiva alla scadenza della concessione. La prima rata deve essere corrisposta contestualmente al rilascio del provvedimento.

Solo in caso di occupazione con dehors, qualora la durata dell’occupazione di suolo pubblico sia inferiore o uguale a 12 ore, per la concomitanza con altre occupazioni su medesimo sedime, la tariffa giornaliera è frazionata ad ore e moltiplicata per il numero delle ore di occupazione. Per le occupazioni superiori a 12 ore si applica la tariffa giornaliera.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano