27.7 C
Torino
mercoledì, 17 Luglio 2024

“Le lacrime della Mongherini simbolo di un’Europa debole”. La Meloni chiede le dimissioni

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Per Giorgia Meloni non è tempo di lacrime. Soprattutto se a piangere è Federica Mongherini. L’alto rappresentante dell’Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza, ha pianto durante la conferenza stampa, dopo gli attentati a Bruxelles.
«Quelle lacrime sono simbolo di un’Europa debole», dice la Meloni, di Fratelli d’Italia e candidata sindaco. La Mongherini, secondo il leader della destra italiana, dovrebbe dimettersi. «Mi vergogno di essere rappresentata in Europa da Federica Mogherini, alto rappresentante della UE per la politica estera e di sicurezza, che ieri è scoppiata a piangere durante la conferenza stampa sui fatti di Bruxelles», spiega la Meloni.
«È il simbolo di un’Europa debole, molle e incapace davanti agli attacchi che subisce. Mi auguro che la Mogherini, dopo questa figuraccia, voglia dimettersi e lasciare il suo incarico a qualcuno che non alimenti il desiderio di conquista per la fragilità che dimostra in ogni occasione significativa», continua la Meloni che aggiunge «L’ultima che ha pianto durante una conferenza stampa è stata Elsa Fornero”, ha scritto. “Abbiamo visto come è andata a finire per gli italiani».

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano