12.7 C
Torino
giovedì, 23 Maggio 2024

Smat e il progetto Perseo selezionata tra le pratiche “Utili all’Italia”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Smat è stata selezionata tra le migliori pratiche “Utili all’Italia”, il primo censimento delle iniziative più utili ai cittadini e all’ambiente realizzato tra le aziende che si occupano dei servizi legati ad acqua, energia e rifiuti.
L’idea è quella di raccogliere i migliori progetti realizzati negli ultimi tre anni e che documentano l’impegno delle aziende che operano in alcuni dei settori fondamentali per la vita delle città. L’indagine è stata condotta da Utilitalia, la Federazione che riunisce 500 aziende italiane operanti nei settori sopraelencati.
Sono 247 i progetti presentati da 134 società. Nello specifico Smat ha candidato “Tariffa sostenibile” nell’ambito della Responsabilità sociale e ambientale, in quanto segno dell’impegno per le famiglie in difficoltà. Altri tre progetti invece sono stati presentati nella sezione dell’Innovazione tecnologica: “Biowyse” per la prevenzione ed il monitoraggio della biocontaminazione all’interno degli ambienti confinati, “Demosofc” ,primo sistema di taglia industriale in Europa di co-generazione a impatto zero, alimentato dal biogas dei fanghi di risulta dalle acque reflue del depuratore SMAT di Collegno(To) e “PERSEO – PERSONAL RADIATION SHIELDING FOR INTERPLANETARY MISSIONS”. Proprio quest’ultimo è valso il premio a Smat: avviato a gennaio 2016, per rispondere ad un bando dell’Agenzia Spaziale Italiana che chiedeva di studiare e sviluppare un sistema di radioprotezione indossabile in grado di mitigare gli effetti della radiazione cosmica sugli astronauti impegnati nelle future missioni di esplorazione spaziale ha permesso di realizzare sacche in materiale polimerico inerte contenute all’interno del sistema indossabile. Per l’attività l’azienda si avvale della collaborazione con Aerosekur, fornitore specializzato nello sviluppo di prodotti e tecnologie da utilizzare in ambito terrestre e spaziale. Partner di Smat per il progetto PERSEO sono: Università di Pavia, TAS-I, Aviotec, ALTEC, Università degli Studi di Roma Tor Vergata.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano