20.4 C
Torino
domenica, 21 Luglio 2024

Trezzano sul Naviglio è in mano alla 'ndrangheta

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

di Moreno D’Angelo
Non c’è solo esasperazione o timore nelle parole del Fabio Bottero. Nelle dichiarazioni infatti del sindaco di Trezzano sul naviglio in provincia di Milano c’è molta rabbia. Quella che nasce da una situazione che nel comune dell’hinterland di Milano è ormai insostenibile. Qui infatti le cosche mafiose hanno messo radici e la ‘ndrangheta detta legge. Bottero, eletto nel Partito democratico, denuncia tutto quello che sta accadendo nel programma you tube “Klaus condition” definendo la sua città Trezzano una “Beirut”.
«Siamo in guerra – dice – i sindaci delle cinture di Milano sono lasciati soli, abbandonati dal governo centrale in questa lotto contro lo strapotere delle cosche calabresi». Lettere minatorie, attentati, scritte sui muri il modus operandi della criminalità organizzata: da quando la giunta Bottero ha deciso di combattere le infiltrazioni della ‘ndrangheta. «A agosto, dopo la decisione di costituire una commissione antimafia, è stata bruciata una casetta di legno vicino al Comune che veniva utilizzata come deposito dell’asilo.
«Verso la fine di settembre una seconda casetta è stata data alle fiamme. Veniva utilizzata per gli orti urbani destinati agli anziani» – aggiunge Bottero. Ma le intimidazioni sono andate avanti: a una consigliera comunale nel giardino della sua abitazione hanno scritto “Trezzano è nostra”.
«Inoltre molte vetrine dei bar sono state sfondate, anche da auto in corsa» conclude il sindaco di Trezzano. Secondo gli inquirenti in questo comune opera da tempo la cosca Barbaro Papalia.
[ot-video][/ot-video]
 
 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano