25.2 C
Torino
lunedì, 22 Luglio 2024

Tradizione Juve scelgono il silenzio: “La strada era stata già tracciata da tempo niente più ultras al nuovo stadio”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Solo silenzio. Questo è quanto chiede il gruppo ultrà della Juventus Tradizione-Antichi Valori ai suoi iscritti e simpatizzanti dopo il blitz della polizia di Torino che ha portato all’arresto di dodici leader della curva bianconera, Umberto Toia, ai vertici di Tradizione, è finito in carcere con altre cinque persone e il fratello Massimo con l’obbligo di dimora.

Si legge sulla pagina Facebook del gruppo «A tutti i nostri Fratelli e Amici vi chiediamo la gentilezza di non scrivere nulla sui vari social sulla vicenda questo per non alimentare possibili deficienti che scrivono cose che non sanno,in questo momento come ci è stato insegnato è il momento di stare in SILENZIO che è la miglior risposta che si può dare a tutto quello che sta accadendo.
Noi diciamo che il tempo è GALANTUOMO.
Era ora mai solo questione di tempo, ma la strada era stata già tracciata da tempo niente più ULTRAS al nuovo stadio».

Intanto i Drughi Giovinezza hanno affisso due striscioni vicino all’Allianz Stadium: uno esposto ieri dopo gli arresti “La curva sud è morta”, e un altro nella notte, “Non temete fratelli, non sarete mai soli”.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano