23.9 C
Torino
venerdì, 12 Agosto 2022

Robot saldatura industriali

Più letti

Nuova Società - sponsor

Efficienza, rapidità e precisione sono solo alcuni dei vantaggi garantiti dalla saldatura robotizzata, effettuata da apparecchiature industriali che consentono di automatizzare l’intero processo e quindi di aumentare la produttività aziendale. La robotica offre soluzioni per ogni settore imprenditoriale (dall’automotive all’arredamento) operando con efficienza su qualsiasi scala. 

I macchinari, economici ed efficienti, si occupano della preparazione dei pezzi e della saldatura vera e propria garantendo al manager una rapidità due volte superiore al lavoro manuale. I robot, adeguatamente programmati, sono capaci di svolgere, se necessario, operazioni preliminari e provvedere a quelle meccaniche con la massima precisione in tempi molto contenuti. 

Tutti i vantaggi dei robot saldatura 

I robot per saldatura fanno la loro prima comparsa negli Stati Uniti a partire dai primi anni Ottanta, rivoluzionando il settore automobilistico. Oggi la saldatura robotizzata viene impiegata anche in altri settori, come l’arredamento e la produzione di piccoli e grandi elettrodomestici. Le attrezzature industriali, costituite da bracci meccanici comandati da potenti e sofisticati software, sono in grado di svolgere qualsiasi tipo di operazione, dalla più semplice a quella più complessa, occupandosi del posizionamento dei pezzi e provvedendo a realizzare qualsiasi saldatura da quella lineare a quella circolare.

I robot da saldatura agiscono con successo su pezzi complessi, riproducendo la lavorazione in serie all’infinito. Da qui derivano i tanti vantaggi dell’uso della saldatura meccanizzata: da un punto di vista tecnico si ottengono lavorazioni di estrema precisione e al tempo stesso viene incrementata la produttività aziendale, con un interessante riscontro economico. I macchinari, infatti, riescono a proseguire il lavoro seriale ininterrottamente, sia di giorno che di notte, senza mai fermarsi e applicando la medesima precisione su ogni pezzo, difficile da ottenere con una lavorazione manuale. Inoltre, la robotica contribuisce a ridurre i rischi diretti e indiretti da saldatura per i lavoratori (infortuni causati da scintille impazzite oppure intossicazione da fumi), contribuendo anche a diminuire la quantità degli scarti. Il tempo viene quindi impiegato nell’ottimizzazione della produzione e non nella rilavorazione dei pezzi difettosi. Le moderne apparecchiature per saldatura sono progettate e programmate per una lunga durata, una semplice manutenzione e una lavorazione molto più flessibile. L’azienda quindi a fronte di un investimento iniziale, è in grado di ammortizzare la spesa nel tempo, godendo di enormi vantaggi. Meno scarti, più produttività e meno tempo per la realizzazione di qualsiasi tipo di saldatura si traducono in maggiori guadagni e in un aumento della rete di clienti. 

I tipi di saldatura robotizzata e sistema di sensori

La saldatura robotizzata sfrutta il lavoro di bracci meccanici mobili comandati da software che risiedono nei componenti elettrici di lavoro. In base al tipo di saldatura, le attrezzature industriali possono operare principalmente su due piani: quello cartesiano oppure lungo assi di rotazione, che riproducono in tutto e per tutto i movimenti complessi di un braccio umano, consentendo una lavorazione molto flessibile e in grado di raggiungere anche i punti più difficili.

In genere, le moderne isole robotizzate vengono impiegate dall’industria per effettuare ogni tipo di saldatura: ad arco pulsato, a punti, a laser, a resistenza, TIG, MIG/MAG. Le lavorazioni possono essere realizzate sia su acciaio inox che su alluminio, ferro, rame e acciaio al carbonio. La precisione è paragonabile al lavoro eseguito da un braccio umano, ma i tempi si riducono drasticamente, garantendo un ottimo rapporto qualità-produzione.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano