24.3 C
Torino
mercoledì, 17 Luglio 2024

Ritorna in aula il Consiglio Regionale. Allasia: “Regione protagonista da 50 anni, ora completare autonomia”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

E’ il primo consiglio in aula post Covid-19. Dopo mesi di sedute via web Palazzo Lascaris riaccoglie consiglieri e giunta nel rispetto delle norme sanitarie e del distanziamento. 

In apertura dei lavori il presidente del Consiglio Stefano Allasia ha ricordato l’anniversario dei 50 anni dalla fondazione della Regione Piemonte, costituita il 13 luglio 1970.

“Quella di ieri è stata una data importante per la vita della nostra comunità regionale. Cinquant’anni fa, nel pomeriggio del 13 luglio 1970, si riuniva per la prima volta il Consiglio regionale del Piemonte nell’aula del Consiglio Provinciale di Torino, a Palazzo delle Segreterie. Si apriva una pagina nuova per la vita democratica del Piemonte e della nazione, concludendo un percorso difficile e sofferto lungo due decenni,rispettando ciò che prevedeva la Costituzione” ha detto Allasia.
Il presidente di Palazzo Lascaris ha poi ricordato anche una seconda ricorrenza che cade quest’anno: “Accanto al 50° anniversario della nascita dell’Ente ricordiamo i quindici dall’approvazione del nuovo Statuto. Infatti nel 2005, durante la VII legislatura, venne ridefinito il profilo istituzionale della Regione nell’ottica dell’autonomia e della partecipazione, della devoluzione dei poteri e della sussidiarietà, innovando lo storico testo approvato nel tardo autunno del 1970.
Una doppia ricorrenza che si accompagna all’auspicio che si possa quanto prima portare a compimento l’attuazione dell’autonomia regionale, come previsto dalla stessa Costituzione, ampliandone l’orizzonte di autodeterminazione, portando effettivamente le decisioni al livello di governo più efficace, nell’interesse del sistema istituzionale e dei cittadini” ha concluso Allasia. 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano