17.4 C
Torino
domenica, 13 Giugno 2021

Primarie del centrosinistra, tutto quello che c’è da sapere sul voto del 12 e 13 giugno

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Ultimi giorni prima delle primarie del centrosinistra che porteranno alla scelta di chi sarà il candidato sindaco di Torino tra i quattro sfidanti: Stefano Lorusso, Enzo Lavolta, Francesco Tresso e Igor Boni

Per la due giorni elettorale che partirà sabato 12 alle 15 e si concluderà domenica alle 20 sono stati organizzati 40 seggi in tutto il territorio cittadino e sono oltre 400 i volontari impegnati, mentre sono aumentati i gazebo proprio per evitare code e assembramenti visto l’emergenza sanitaria. 

Ci sarà anche un responsabile della logistica e sicurezza per ogni seggio che supervisionerà il distanziamento, predisporrà la cartellonistica anti Covid, farà rispettare le regole igienico sanitarie, consegnerà e ritirerà i kit per la votazione.
“Vogliamo che sia i volontari che i cittadini – sottolinea Saverio Mazza, coordinatore del Tavolo Organizzativo e di Garanzia delle primarie – si sentano in sicurezza. Ogni seggio sarà munito di plexiglas che divideranno i volontari dagli elettori, gel sanificante, prodotti per la sanificazione delle matite e dei tavoli. L’elettore – prosegue – dovrà solo firmare il registro elettori e non compilare nulla, ovviamente tutto nel rispetto delle regole sul trattamento dei dati”.

Al voto possono partecipare i cittadini italiani e stranieri, con regolare permesso di soggiorno se extra Ue, residenti a Torino e che abbiano compiuto 16 anni. Ai votanti sarà chiesto un contributo di una quota di almeno 2 euro.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor

Primo Piano