16.8 C
Torino
sabato, 20 Luglio 2024

Preioni (Lega): “I piemontesi vengono prima della politica, i medici sappiano che siamo dalla loro parte con tutta la nostra energia”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

“I piemontesi vengono prima della politica: proprio ieri questa frase è già stata pronunciata in altro contesto, ma oggi la ripeto volentieri per stoppare le critiche insensate che stanno arrivando al mio indirizzo e dell’amministrazione regionale. Siamo dalla parte dei medici e i fatti lo dimostrano”.

Il Presidente del Gruppo Lega Salvini Piemonte Alberto Preioni, replica a chi in queste ore, il Pd in testa, ha preso a pretesto una nota in cui veniva fatto il punto sull’emergenza sanitaria e sociale per polemizzare inutilmente.

“All’interno di un più ampio contesto in cui ho esposto una serie di considerazioni sulla situazione in atto – afferma Preioni – ho anche esposto alcune segnalazioni di difficoltà giuntemi da alcuni cittadini, in una situazione comunque complessa, legata all’emergenza. C’è chi ha voluto poi alzare un polverone leggendoci una presunta critica a tutta la categoria, che non era mia intenzione fare, al contrario.
Il movimento politico che rappresento in Consiglio regionale ha grandissima stima del ruolo dei medici di famiglia e di tutti gli operatori sanitari che si sono comportati come degli eroi in questa emergenza, come peraltro si desume da tantissime nostre precedenti dichiarazioni, mie personali, della Lega e dell’amministrazione piemontese tutta. Ricordo che tra loro ci sono morti e malati, per cui non è in alcun modo pensabile che qualcuno ritenga io volessi attaccare la categoria e il loro ruolo.

In generale, visto che il livello della polemica politica è alto, alimentato ad arte non certo dalle categorie professionali in gioco ma da chi fa politica strumentalizzando le tragedie, ricordo che prima ci sono il Piemonte e i piemontesi, che non meritano queste polemiche inutili e irricevibili.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano