14.8 C
Torino
lunedì, 27 Maggio 2024

‘Ndrangheta in Piemonte,”Fenice”: rito abbreviato per Garcea e Viterbo

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Onofrio Garcea e Francesco Viterbo, due degli undici imputati nel processo per l’inchiesta ‘Fenice’ sulle presunte infiltrazioni della ‘ndrangheta in Piemonte, hanno scelto il rito abbreviato.

Il giudice Elena Rocci ha accolto le richieste oggi, durante l’udienza preliminare che si è tenuta al Tribunale di Torino.

A dibattimento gli altri imputati, tra cui l’ex assessore regionale piemontese Roberto Rosso, accusato di voto di scambio politico-mafioso nelle elezioni regionali del 2019.

L’imputato Francesco Franzè invece ha chiesto di rendere dichiarazioni spontanee in cui si è dichiarato estraneo alle accuse. Il gip ha rinviato l’udienza preliminare a venerdì 22 maggio. 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano