16.2 C
Torino
domenica, 26 Maggio 2024

Murazzi, la spiaggia delle polemiche chiude gli ombrelloni

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

La spiaggia sul lato destro del Po chiude. Dopo una stagione deludente e sfortunata, sia per le piogge abbondanti, sia per i ritardi sulle concessioni dei locali, la spiaggia delle polemiche ritira sdraio ed ombrelloni.
Tante le discussioni che hanno animato la Sala Rossa agli inizi dell’estate sulla diatriba “Murazzi sì Murazzi no”, e tante le polemiche che hanno travolto l’Amministrazione quando, dopo i primi acquazzoni estivi, la sabbia della spiaggia artificiale più discussa di sempre scivola ne Po, portandosi dietro l’entusiasmo iniziale di chi, nel progetto di rilanciare il Murazzi, ci credeva davvero.
Così, sotto il cielo di settembre, e sotto quelle nuvole che non sono mai andate via, i Murazzi si preparano a salutare la fine di una stagione che non è mai realmente decollata. E venerdì 19 settembre, fino a mezzanotte, l‘arciPelago Beach, propone un denso programma di spettacoli, proiezioni, maratone letterarie e musica dal vivo, organizzate dalle associazioni di Barriera di Milano, protagoniste della seconda edizione del bando “Cosa succede in Barriera?”, per festeggiare e portare anche in riva al Po la socialità del quartiere torinese. Sabato 20 invece, alle 16.30 appuntamento con la campagna Puliamo il mondo, lanciata da Legambiente e alle 21 gran fianale con gli spettacoli musicali Top of Torino, Freestyle Battle e Special Edition Murazzi.
 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano