21.3 C
Torino
venerdì, 12 Luglio 2024

Minacciato di morte Mauro Biglino, autore di “"La Bibbia non è un libro sacro”"

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Un proiettile allegato ad una lettera con delle minacce di morte è stata fatta recapitare all’autore Mauro Biglino presso il Centro Kundalini Yoga di Milano. Centro dove questa sera è in programma la presentazione del nuovo libro «La Bibbia non è un libro sacro». Nella lettera a Biglino viene chiesto i sospendere le sue conferenze o sarà lui ad esser eliminato, estendendo le minacce anche ai suoi familiari. Mauro Biglino è un attento studioso di testi sacri e della Bibbia in particolare.
Nelle sue tesi sono emerse nuove chiavi di lettura sulle origine dell’uomo che sarebbe il frutto di un esperimento di ingegneria genetica operato da entità extraterrestre. Anche verità teologiche sarebbero totalmente riviste alla luce delle sue attente e documentate traduzioni e analisi di passi biblici, trovando spesso conferme dal confronto con altri testi sacri e storici dell’epoca che rivelano sorprendenti e sconvolgenti paralleli e conferme. Isomma numerosi episodi biblici sarebbero da rivedere completamente alla luce delle sue reinterpretazioni. In particolare colpisce quella riguardante il “Dio degli eserciti” citato nell’antico testamento. Questo dio rivolto al popola ebraico non sarebbe il Dio a cui tutti i culti monoteisti si rivolgono ma ben altro.
Le conferenze dello studioso sono sempre seguitissime come i suoi libri tra i quali non c’è creazione nella Bibbia. E’ evidente che gli studi e le conclusioni di Biglino possano avere effetti di non poco conto su verità e punti chiave dell’architrave dogmatico e della tradizione religiosa in particolare delle religioni monoteiste a partire dal cristianesimo. La conferenza in programma stasera si svolgerà ugualmente con la presenza della forza pubblica. Biglino ha subito informato la polizia delle minacce ricevute con la lettera firmata da una misteriosa sigla “FLCM”. Nella lettera di minacce lo studioso viene così apostrofato: «considerato dal nostro gruppo e da altre genti, feccia di un società culturale fondata sull’imbroglio ed il raggiro e il controllo di menti deboli».
Moreno D’Angelo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano