9.5 C
Torino
martedì, 27 Ottobre 2020

Metro 2: firmato il contratto con la francese Systra per il progetto preliminare

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nova Coop, 2,6 milioni di premio salario variabile collettivo ai dipendenti

NovaCoop, cooperativa piemontese di consumatori del sistema Coop, darà ai dipendenti un premio di salario variabile collettivo, che complessivamente supera i 2,6 milioni di...

Farinetti, Eataly: “Serve il prelievo forzoso sui conti degli Italiani per la ricostruzione”

Oscar Farinetti il proprietario Eataly, intervistato dal "Fatto Quotidiano", ha paventato una soluzione che secondo lui potrebbe risolvere il problema di come finanziare la...

Cronaca della notte di tensione al Caat

È tornata la normalità al mercato agroalimentare di Grugliasco, il Caat. Una notte difficile quella appena trascorsa. Una notte in cui la tensione ha...

“Italia ciao”, Povia cambia “Bella ciao” e fa infuriare gli antifascisti (VIDEO)

Il cantautore Giuseppe Povia, come aveva annunciato, ha rivisitato la canzone dei partigiani "Bella ciao", cambiando il testo in "Italia ciao". Una perfomance andata in...
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

E’ stato firmato questa mattina il contratto per la progettazione della seconda linea della metropolitana di Torino tra il Comune e la vincitrice dell’appalto, la francese Systra. Un traguardo importante, raggiunto in extremis: infatti era necessario dare il via alla progettazione preliminare entro la fine del 2017 per assicurarsi i 10 milioni di euro di finanziamento da parte del Ministero dei Trasporti.
Ora dunque la realizzazione della Linea 2 entra nel vivo, con una prima fase di studio dell’area interessata: «Abbiamo già fornito a Systra tutti i dati in nostro possesso e gli strumenti per ottenere altre informazioni sugli spostamenti attuali e potenziali dei viaggiatori, frutto del sistema di bigliettazione elettronica e dei servizi di bike e car sharing» spiega l’assessora ai Trasporti Maria Lapietra, che aggiunge come «altre informazione come ad esempio quelle delle principali aziende del territorio sono fornite dalla Città Metropolitana e sono iniziati tavoli di lavoro con i comuni del bacino per conoscere le esigenze del territorio».
Amedeao Aita Mari, procuratore di Systra in Italia, ha annunciato che l’intenzione dell’azienda è di procedere al progetto nel più breve tempo possibile: «Facendo tesoro dell’esperienza maturata nella progettazione e realizzazione della Linea 1 abbiamo messo insieme i migliori partner tecnici nazionali e locali e contiamo di presentare al più presto una linea metro innovativa che sia un nuovo motivo di orgoglio per la città e per l’ingegneria italiana».

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano

Notte di guerriglia contro le chiusure

Fuochi di artificio, lanci di bottiglie, petardi, bombe carta e cori contro la giunta regionale e contro le forze dell’Ordine schierate in...

Ore 18: chiudono bar e ristoranti

Il silenzio è interrotto solo dal rumore delle sedieche vengono impilate e delle saracinesche che calano. Mancano pochi minuti alle 18, l'ora...

Inizia il lunedì di protesta a Torino: taxi in piazza Castello contro chiusure

Mentre per la serata sono attese due manifestazioni di protesta contro il nuovo Dpcm firmato ieri da Conte e che prevede la...

Elena Piastra positiva al Covid. La sindaca di Settimo: “Non abbassiamo la guardia”

Il test rapido le ha dato esito positivo e ora farà il tampone molecolare per averne conferma. La sindaca di Settimo Elena...

“Siamo costretti a chiudere”. La protesta di Confesercenti contro il Dpcm

“Alle 18.00 siamo costretti a chiudere, ma avere un futuro è un nostro diritto”. È questo il messaggio del manifesto che migliaia...