3.1 C
Torino
venerdì, 28 Gennaio 2022

Meno Ufo nei cieli: nel 2021 solo 276 avvistamenti

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Sono stati 276 gli avvistamenti di “oggetti volanti non identificati” segnalati al Cun, il Centro ufologico nazionale, nel 2021, con un calo del 38% rispetto all’anno precedente. Lo sottolinea la stessa associazione in una nota, rilevando come la diminuzione di avvistamenti “assume una particolare rilevanza se posto in relazione con il vertiginoso aumento di notizie a carattere ufologico verificatosi nello stesso anno”. Delle 276 segnalazioni, 166 sono state testimonianze di avvistamenti di oggetti volanti non identificati, mentre le altre non sono state considerate “per insufficienza di dati” o perchè riguardanti fatti ” non rilevanti dal punto di vista ufologico e che in genere sono da attribuirsi a fenomeni naturali”.

A proposito della tipologia delle 166 segnalazioni analizzate dal Cun, il 30% è consistito in avvistamenti di satelliti Starlink; il 28% luci notturne non identificate ad alta quota; il 9% riflessi per errori fotografici e/o video; il 7% aerei o elicotteri scambiati per Ufo; il 6% lanterne cinesi o palloni giocattolo; il 5% avvistamento di oggetti o sfere diurne ad alta quota non identificate; il 4% avvistamenti di droni; il 4% fari discoteca, luci ludiche e flares di caccia; il 3% stelle, pianeti e meteore; il 2% palloni sonda; il 2% falsi avvistamenti. Il mese con maggiori avvistamenti di Ufo è stato maggio, con 40, seguito da marzo (25), luglio (20), giugno e agosto (16 ciascun mese), ottobre (10), aprile (9), gennaio e febbraio (8). Poche le segnalazioni nei mesi di settembre, novembre e dicembre. Le regioni con più segnalazioni sono state il Veneto, con 26, la Lombardia (24) e il Lazio (15), seguite da Toscana (13), Campania e Sicilia (12 ciascuna), Puglia (10), Emilia Romagna e Piemonte (9), Liguria (7), Abruzzo, Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige (5), Calabria, Marche e Basilicata (3), Sardegna e Umbria (2), Molise (1). La provincia con più segnalazioni è stata quella di Treviso, con 13 avvistamenti. A seguire: Roma (11), Milano e Torino (8 ciascuna), Belluno (7), Salerno (5), Brescia e Napoli (4)

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano