11.9 C
Torino
domenica, 19 Maggio 2024

Lo Russo allarga il fronte civico: “Guardiamo ai delusi dei Cinque Stelle”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Anche “Azione”, il partito di Carlo Calenda, si schiera a fianco di Stefano Lo Russo nella corsa a sindaco di Torino e entra nella lista di Mario Giaccone “Lista Civica Lo Russo Sindaco”.
“L’ingresso di Azione – spiega Mario Giaccone, coordinatore della lista – rappresenta un risultato rilevante per l’intero centrosinistra e in particolare per la nostra lista e premia il nostro lavoro di aggregazione”. Una lista, sottolinea Giaccone, che riunisce l’area riformista e civica. “L’operazione del centrodestra con la candidatura di Damilano non è riuscita, anzi, l’asse riformista e civico si è spostato verso di noi”, sottolinea Giaccone.
“Ricevo chiamate da cittadini e comitati per appoggiarci, segno che il campo è contendibile e stiamo riprendendo terreno”.

Obbiettivo della lista civica è “evitare che i sovranisti e i leghisti possano replicare a Torino ai danni della Giunta regionale”, ha spiegato Claudio Lubatti, consigliere comunale e coordinatore regionale di ‘Azione’.

Intanto il candidato sindaco Stefano Lo Russo annuncia di essere al lavoro per “una proposta di centrosinistra ampia e per farlo abbiamo iniziato ad ascoltare e dialogare con tutte le realtà presenti.Il civismo è questo, allargare il perimento della politica a persone che per senso civico e passione per la propria città offrono tempo e competenze alla comunità”. E replicando alla candidata sindaca M5s Valentina Sganga che ha annunciato di voler allargare il tavolo della coalizione pescando tra le forze del centrosinistra Lo Russo precisa: “Fa bene Sganga a definire il perimetro in cui si muove la sua forza politica e il suo campo di espansione. Noi guardiamo ai delusi dei Cinque Stelle”.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano