16.3 C
Torino
domenica, 31 Maggio 2020

La svolta di Renzi, Davide Ricca si prepara

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nova Coop, 2,6 milioni di premio salario variabile collettivo ai dipendenti

NovaCoop, cooperativa piemontese di consumatori del sistema Coop, darà ai dipendenti un premio di salario variabile collettivo, che complessivamente supera i 2,6 milioni di...

Farinetti, Eataly: “Serve il prelievo forzoso sui conti degli Italiani per la ricostruzione”

Oscar Farinetti il proprietario Eataly, intervistato dal "Fatto Quotidiano", ha paventato una soluzione che secondo lui potrebbe risolvere il problema di come finanziare la...

“Italia ciao”, Povia cambia “Bella ciao” e fa infuriare gli antifascisti (VIDEO)

Il cantautore Giuseppe Povia, come aveva annunciato, ha rivisitato la canzone dei partigiani "Bella ciao", cambiando il testo in "Italia ciao". Una perfomance andata in...

Cronaca della notte di tensione al Caat

È tornata la normalità al mercato agroalimentare di Grugliasco, il Caat. Una notte difficile quella appena trascorsa. Una notte in cui la tensione ha...
Andrea Doi
Andrea Doi
Giornalista dal 1997. Ha iniziato nel '93 al quotidiano La Nuova Sardegna. Ha lavorato per Il Manifesto, Torino Sera, La Stampa. Tra le sue collaborazioni: Luna Nuova, Il Risveglio del Canavese, Il Venerdì di Repubblica, Huffington Post, Avvenimenti e Left. Dal 2007 a Nuova Società, di cui è il direttore dal 2017.

Per ora solo riflessioni. Da fare anche a voce alta, ma pur sempre riflessioni. Davide Ricca, renziano doc, non parla ancora di uscire dal Partito Democratico per aderire al nuovo partito del Matteo nazionale che ormai è cosa fatta.

E se al presidente della circoscrizione 8 di Torino chiedi direttamente che ne pensa del futuro partito “L’Italia del sì”, risponde sorridendo che «è un bel nome».

- Advertisement -

Nessun titolo di coda, per ora. Ma intanto Ricca ha fissato un appuntamento per  giovedì sera, 19 settembre, alle 20, in via Pietro Micca 15 a Torino, alla sede della Fondazione Camis de Fonseca.

- Advertisement -

«Un incontro per discutere sul prosieguo del mio percorso», spiega. Un percorso incominciato con Matteo Renzi e non con il Pd. «Un appuntamento per capire cosa fare tutti insieme», aggiunge Ricca, che sa bene che in questo suo percorso non solo.

Perché con lui vi sono ad esempio i comitati civici ed è quindi venuto il momento di fare due ragionamenti sul futuro, visto che certo non manca la carne al fuoco .

«Tutti coloro che in questi anni hanno fatto pezzi di strada con me sono i benvenuti», dice Davide Ricca. Insomma ci si prepara, per ora. Anche in vista della Leopolda, appuntamento che si terrà dal 18 al 20 ottobre), arrivata alla sua decima edizioni. Quella sicuramente della svolta. E lo sa bene Davide Ricca che rivendica il fatto che il suo percorso andrà avanti «sempre a fianco di Matteo Renzi», a cui lui, a differenza di altri, non ha mai voltato le spalle.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano

Ripresa perchè non porta la mascherina sul bus, sassate all’autista Gtt

Un'aggressione con una vera e propria escalation di violenza quella subita da una autista di Gtt questa mattina, all'altezza di corso Lecce. 

Teatro Regio, la prima vittima “con” Coronavirus

Molto spesso abbiamo sentito in questi mesi due differenti espressioni riferite al Covid: il paziente è morto “per” il coronavirus oppure “con”...

Stretta di Appendino sulla movida: le nuove regole valide fino al 6 giugno

La sindaca Chiara Appendino prova a mettere un freno alla movida visto le folle che hanno gremito locali e piazze della città...

Piazza San Carlo: chiesta conferma condanna per banda dello spray: “Rapina causa primaria di quanto avvenuto dopo”

Il pg di Torino Elena Daloiso ha chiesto la conferma della condanna di primo grado a 10 anni per tre dei quattro...

Coronavirus, in Piemonte 56 contagi

Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato che i pazienti virologicamente guariti, cioè risultati negativi ai due test di verifica...