1.5 C
Torino
venerdì, 4 Dicembre 2020

La Regione prepara la chiusura per il mercato di libero scambio, Grimaldi: “Prefetto sospenda delibera prima che esploda bomba sociale”

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nova Coop, 2,6 milioni di premio salario variabile collettivo ai dipendenti

NovaCoop, cooperativa piemontese di consumatori del sistema Coop, darà ai dipendenti un premio di salario variabile collettivo, che complessivamente supera i 2,6 milioni di...

Cronaca della notte di tensione al Caat

È tornata la normalità al mercato agroalimentare di Grugliasco, il Caat. Una notte difficile quella appena trascorsa. Una notte in cui la tensione ha...

Farinetti, Eataly: “Serve il prelievo forzoso sui conti degli Italiani per la ricostruzione”

Oscar Farinetti il proprietario Eataly, intervistato dal "Fatto Quotidiano", ha paventato una soluzione che secondo lui potrebbe risolvere il problema di come finanziare la...

Torino, 15 novembre studenti assediano le banche

Torino: studenti in piazza in assedio alle banche. Tensione con la polizia che accenna ad una carica. © RIPRODUZIONE RISERVATA
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Una delibera per modificare il regolamento sulle vendite occasionali in area pubblica approvata dalla giunta regionale segna ufficialmente il primo passo per la chiusura del mercato di libero scambio di via Carcano, come l’assessore alla sicurezza Fabrizio Ricca aveva già annunciato da tempo essere nei programmi. 

Una notizia che però non può non far discutere e che vede contrario il capogruppo di Luv in consiglio regionale Marco Grimaldi. “I ‘benzinai di odio’ Marrone e Ricca hanno deciso che ai poveri non dev’essere concessa neppure la sopravvivenza” afferma. Per Grimaldi gli assessori si nascondono dietro un falso teorema, quello della merce contraffatta venduta al mercato, che al momento è comunque sospeso per via del Dpcm antiCovid. “Basterebbe fare un giro nei grandi mercati della città per scoprire che il problema della contraffazione non è certo legata al libero scambio. Purtroppo nel nostro Paese l’illegalità è diffusa a tanti livelli, ma cancellare un intero mercato per pochi presunti casi è un ipotesi inaccettabile: – prosegue Grimaldi – come se noi chiedessimo di bombardare l’Olanda per combattere l’elusione fiscale o chiedessimo lo ‘scioglimento di Fratelli d’Italia’ perché esistono in Italia ben sei esponenti di quel partito che sono indagati per voto di scambio mafioso”.

Approvata la delibera la questione passa ora in Prefettura, visto che il timore dei vertici regionali, è di tensioni sociali e dalla nascita di altri mercati abusivi. “La verità è che dietro quell’atto crudele c’è solo miseria mossa da calcolo politico, e quel mercato non c’entra niente con i problemi dei commercianti. Davvero Cirio e Poggio vogliono sostenere questa “guerra ai poveri” che avrà ripercussioni gravissime sulla vita di molte persone più fragili e che, inevitabilmente, creerà nuove tensioni sociali? Spero che il Prefetto fermi subito questa escalation, prima che una nuova bomba sociale esploda in città: non vorrei che sia proprio quello che vuole questa Giunta” conclude Grimaldi. 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano

A Torino buoni spesa per le famiglie in difficoltà per il Covid dal 9 dicembre

Il Comune di Torino si prepara a distribuire nuovi buoni spesa per le famiglie in difficoltà a causa della seconda ondata Covid....

Covid, primo giorno di lavoro in Piemonte per i medici arrivati da Israele

I medici provenienti da Israele subito al lavoro in Piemonte per dare una mano contro il Covid nell'ospedale di Verduno.La delegazione medica...

Dpcm di Natale, Appendino: “Condivisibile nell’ottica di tutelare sicurezza”

“Non voglio commentare Dpcm che non sono ancora usciti, perchè in questo modo creiamo solo confusione nei cittadini, che hanno bisogno di...

ZTL sospesa fino al 9 gennaio

Prosegue la sospensione della Ztl a Torino. La sindaca Chiara Appendino ha firmato l'ordinanza che prolunga fino al 9 gennaio 2021 la...

Covid, in Piemonte test rapidi per il parenti degli anziani Rsa

Per le feste di Natale dalla Regione Piemonte i test rapidi Covid per chi va a trovare i parenti nelle Rsa del...