14.9 C
Torino
lunedì, 22 Luglio 2024

La nuova frontiera delle università telematiche: qual è la situazione in Italia e nel mondo?

Più letti

Nuova Società - sponsor

Le università telematiche sono realtà consolidate ormai da molti anni e, con il tempo, sono riuscite a ritagliarsi un posto di tutto rispetto nell’ambito dell’insegnamento, superando la diffidenza che inizialmente avevano sollevato. 

La qualità dell’offerta formativa, unita alla comodità di utilizzo e ai numerosi vantaggi offerti, ha reso i corsi telematici sempre più interessanti e appetibili per chi desidera prendere una laurea sia da spendere nel mondo del lavoro, sia per arricchire il proprio bagaglio culturale.

Chi decide di frequentare un’università telematica non dovrà preoccuparsi della validità del titolo conseguito, in quanto oggi sono davvero tante le università telematiche che, grazie alla qualità della loro offerta formativa e alle metodiche utilizzate per accertare l’acquisizione delle competenze da parte degli studenti, risultano riconosciute dal MIUR. Pertanto, hanno la stessa valenza dei titoli ottenuti presso le università tradizionali. 

Università telematica: cosa ha favorito la crescita delle iscrizioni

Sebbene in molti Paesi le università online avessero già conquistato il cuore degli studenti, tanto da aver fatto registrare una crescita esponenziale delle iscrizioni, una grande spinta verso di loro è nata durante la pandemia da Covid-19.

Le limitazioni imposte in molti Stati hanno obbligato studenti di tutte le fasce d’età a ricorrere al web per portare avanti gli studi; questo ha permesso loro di apprezzarne la comodità e i tanti vantaggi, portandoli a scegliere questa modalità di studio anche dopo l’eliminazione delle restrizioni.

In crescita le iscrizioni alle università telematiche in Italia e nel mondo

Anche l’Italia è stata in grado di superare la diffidenza che la contraddistingue e ad optare sempre più spesso per le Università Telematiche, a discapito di quelle tradizionali.

Secondo i dati forniti dal MIUR relativi all’anno accademico 2020/21, sono state più di 17.600 le nuove immatricolazioni, mentre ben 21.885 studenti sono riusciti a conseguire la propria laurea in modalità telematica.

Inoltre, le università telematiche in Italia non vengono scelte solo da chi desidera conseguire una laurea triennale o magistrale, ma sono diventate una valida alternativa anche per chi vuole seguire corsi post-laurea, master e di formazione professionale.

Quali vantaggi offrono le università telematiche

Il primo grande vantaggio offerto dalle università telematiche riguarda la vasta gamma di percorsi formativi offerti, che sono generalmente accessibili a un elevato numero di studenti, senza le limitazioni tipiche che riguardano quelli svolti presso le tradizionali strutture universitarie.

Il secondo beneficio consiste nel permettere agli studenti di studiare comodamente da casa o da qualsiasi altro luogo, eliminando i tempi degli spostamenti; inoltre, la maggior parte delle università telematiche permette di seguire le lezioni e di studiare i contenuti messi a disposizione tramite video e PDF secondo orari flessibili.

Corsi universitari telematici: ce n’è per tutti i gusti

Tra corsi triennali e magistrali, master e corsi formativi post-laurea, i percorsi di studio proposti dalle università telematiche sono davvero numerosi e consentono agli studenti di individuare senza difficoltà quello più in linea con i propri obiettivi lavorativi e culturali.

Oltre alle materie tradizionali, tra le quali si possono includere ingegneria, economia, diritto, lettere e filosofia, le università telematiche offrono anche specializzazioni in settori molto in voga e richiesti oggigiorno, come il digital marketing, l’IA e lo sviluppo di videogame.

Che vogliate conseguire un titolo accademico o semplicemente acquisire nuove competenze, le università telematiche hanno conoscenze da offrire a tutti.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano