14.9 C
Torino
venerdì, 25 Settembre 2020

Inchiesta sugli incidenti di piazza San Carlo: fu dello spray urticante a scatenare il panico?

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nova Coop, 2,6 milioni di premio salario variabile collettivo ai dipendenti

NovaCoop, cooperativa piemontese di consumatori del sistema Coop, darà ai dipendenti un premio di salario variabile collettivo, che complessivamente supera i 2,6 milioni di...

Farinetti, Eataly: “Serve il prelievo forzoso sui conti degli Italiani per la ricostruzione”

Oscar Farinetti il proprietario Eataly, intervistato dal "Fatto Quotidiano", ha paventato una soluzione che secondo lui potrebbe risolvere il problema di come finanziare la...

Cronaca della notte di tensione al Caat

È tornata la normalità al mercato agroalimentare di Grugliasco, il Caat. Una notte difficile quella appena trascorsa. Una notte in cui la tensione ha...

“Italia ciao”, Povia cambia “Bella ciao” e fa infuriare gli antifascisti (VIDEO)

Il cantautore Giuseppe Povia, come aveva annunciato, ha rivisitato la canzone dei partigiani "Bella ciao", cambiando il testo in "Italia ciao". Una perfomance andata in...
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Accelerate le indagini della Digos che stanno lavorando a pieno regime per capire cosa abbia scatenato la fuga da piazza San Carlo sabato scorso, in occasione Juventus-Real Madrid, durante la quale sono rimaste ferite 1527 persone.
Nessuna ipotesi è stata ancora prediletta o abbandonata e si inizia a parlare di una concatenazione di cause che avrebbe diffuso il panico tra i presenti. Secondo gli investigatori potrebbe essere stato un mix tra spintoni, il fumo di alcuni fumogeni, lo scoppio di petardi e un odore sgradevole, che si sarebbe avvertito nella piazza, simile a quello del gas urticante delle bombolette di autodifesa.
Proprio a questo odore aveva fatto riferimento anche Davide, il 23enne lombardo che nelle ore successive all’accaduto era stato interrogato dal pm Antonio Rinaudo salvo poi essere scagionato da ogni accusa. Lui ha raccontato agli inquirenti di aver sentito «Forse uno spray al peperoncino spruzzato incautamente, forse una fiala puzzolente di quelle che di solito si usano per gli scherzi di carnevale. Non lo so. So solo che intorno a me si è creato un vuoto. Io sono rimasto al centro. Isolato».
E non è la prima volta che questo tipo di spray fanno la loro comparsa in eventi pubblici. Infatti, lo scorso gennaio era stato interrotto il concerto dei rapper Marracash e Gue Pequeno al Teatro della Concordia di Venaria perchè qualcuno aveva spruzzato una bomboletta di gas al peperoncino facendo si che i fan lasciassero la sala e corressero verso le uscite di sicurezza. Due mesi dopo è la volta del Reload Music Festival 2017, una maratona musicale di 18 ore che si svolge al Lingotto. Qui chi spruzza lo spray urticante lo fa con un’intenzione ben precisa: approfittare del panico dei presenti, che si sono allontanati dalla sala e chiesto soccorso ai mezzi di sicurezza presenti, per rubare indisturbati in borse e giacche.
Quindi non è da escludere che sabato in piazza San Carlo qualcuno abbia pensato di mettere in atto la stessa tecnica, senza prevedere quello che sarebbe successo.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano

Di Maio e Zingaretti si spartiscono le amministrative 2021? Il Pd torinese risponde

La notizia diffusa sui quotidiani questa mattina di un accordo tra Pd e M5s sulle amministrative 2021 non lascia indifferente il Pd...

Appendino e Pd? Lo Russo categorico: “Nessuna alleanza”

Lo aveva già detto in più occasioni e ritorna ad affermarlo anche oggi nei giorni successivi al voto referendario e amministrativo, ultima...

Laus: “Periferie diventino zone franche urbane”

Da tempo Torino è salita sul podio nazionale delle città con le periferie più popolate. E il primato purtroppo le è valso...

Moncalieri, Paolo Montagna si conferma sindaco. Ballottaggio a Venaria e Alpignano

Secondo mandato per Paolo Montagna, l'esponente del Partito Democratico che al primo turno si riconferma sindaco di Moncalieri con un consenso che...

Pd, lavorare sulle periferie per superare il voto “di protesta”

L'analisi del voto, a caldo, è sempre frutto di una percezione personale in attesa di dati più chiari, flussi e studi più...