15.5 C
Torino
sabato, 4 Luglio 2020

Il caso: a Settimo Torinese la Lega candida CasaPound

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nova Coop, 2,6 milioni di premio salario variabile collettivo ai dipendenti

NovaCoop, cooperativa piemontese di consumatori del sistema Coop, darà ai dipendenti un premio di salario variabile collettivo, che complessivamente supera i 2,6 milioni di...

Farinetti, Eataly: “Serve il prelievo forzoso sui conti degli Italiani per la ricostruzione”

Oscar Farinetti il proprietario Eataly, intervistato dal "Fatto Quotidiano", ha paventato una soluzione che secondo lui potrebbe risolvere il problema di come finanziare la...

“Italia ciao”, Povia cambia “Bella ciao” e fa infuriare gli antifascisti (VIDEO)

Il cantautore Giuseppe Povia, come aveva annunciato, ha rivisitato la canzone dei partigiani "Bella ciao", cambiando il testo in "Italia ciao". Una perfomance andata in...

Torino, scoppia la rivolta contro la polizia in corso Giulio. Quattro anarchici fermati (VIDEO)

Secondo gli anarchici si è trattato di un sopruso delle forze dell'ordine, mentre la polizia replica che il tutto sarebbe scoppiato per impedire l'arresto...
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Sta facendo clamore la notizia che Maurizio Donno, iscritto di CasaPound e non della Lega, sia candidato consigliere comunale a Settimo Torinese nelle liste di Salvini.

Non è però il primo caso in Italia, facendo una piccola ricerca troviamo il movimento CasaPound Italia addirittura sulla scheda elettorale col proprio simbolo alleata del centrodestra, e altri candidati in giro per l’Italia sempre nelle liste Lega.

- Advertisement -

«Ho scelto di candidarmi in comune accordo con CasaPound – spiega Donno – a Settimo Torinese abbiamo un buon nucleo, ma non eravamo pronti a correre da soli. Il programma della Lega e i buoni rapporti locali hanno fatto sì che potesse esserci questa unione d’intenti».

- Advertisement -

Quali sarebbero gli obiettivi comuni quindi?

Il Centro Fenoglio zeppo di immigrati, il Dado (ex struttura destinata ai nomadi e ora abbandonata), smantellamento della pista ciclabile di via Torino che è un danno urbanistico per un nuovo progetto eco-sostenibile ma intelligente, controlli più severi contro spaccio, accattonaggio molesto, microdelinquenza” dice ancora Donno “altro che parlare della mia identità politica o di cose di 70 anni fa… Settimo ha bisogno di persone concrete dopo anni di amministrazioni che non hanno valorizzato la città.

Maurizio Donno ha le idee chiare quindi, pur non essendo un “militante” politico, ma “un lavoratore che si presta alla politica in questa tornata”.

Ma perché dovrebbero votarla?

Perché sono un candidato indipendente, al di fuori dei giochetti politici di governo. Perché ogni mese organizziamo raccolte alimentare fuori dai supermercati di Settimo, il cui ricavato viene destinato a circa 100 famiglie della provincia di Torino e c’è sempre molta fiducia nel nostro movimento. Perché una voce fuori dal coro fa sempre bene sia in una maggioranza che in una opposizione. Infine… chi mi conosce sa che sono sempre stato disponibile e lo sarò in caso elezioni, non sono un politico o un politicante.

«Maurizio è un brav’uomo, disponibile e di cuore – commenta Matteo Rossino, responsabile Provinciale di CPI – quando si è ventilata questa opportunità, abbiamo scelto di coglierla. Una volta appurato che il programma fosse condivisibile, abbiamo voluto dare opportunità ai settimesi di votarci, seppur in un’altra lista. Poteva anche essere una civica, ma la Lega ha avuto il coraggio di ‘aprire’ le liste e quindi abbiamo scelto questa opportunità, spero che i settimesi premino il “nostro” candidato dandogli la preferenza».

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano

Coronavirus, una nuova ordinanza dalla Regione Piemonte

Il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio firmerà nelle prossime ore una nuova ordinanza. Dal 10 luglio sarà consentita...

‘Ndrangheta in Piemonte, Roberto Rosso ai domiciliari

Il tribunale del Riesame ha concesso gli arresti domiciliari a Roberto Rosso, l'ex assessore regionale del Piemonte in carcere a Torino dal...

Caso Ogr, Cirio: “Per martedì un incontro, troveremo soluzione”

A seguito delle polemiche sulla rilocazione del Covid Hospital inserito all'interno delle Officine Grandi Riparazioni,oggi Il il presidente della Regione Piemonte, Alberto...

Caso Ogr, Laus(PD): “E’ suicida l’idea di guardarle morire”

Il Senatore Mauro Laus del Partito Democratico chiede l'intervento di Regione e Comune per non lasciar morire le Officine Grandi Riparazioni, che...

Università Torino, stop borse di studio per gli “studenti violenti”

Niente borse di studio per gli universitari che sono considerati dei "violenti e facinorosi". Così è stato deciso da un provvedimento, definita...