18.1 C
Torino
lunedì, 15 Luglio 2024

Fermato dai vigili in monopattino e insultato con parole omofobe. Chiara Foglietta: “Chiedo comunicazioni alla sindaca”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Ha raccontato lo spiacevole episodio di cui è stato protagonista in un video diffuso sui social Alessio, che ieri mentre passava in monopattino nei pressi di Parco Dora è stato fermato dai vigili, insultato e al tentativo di difesa denunciato. 

Il tutto accade nel primo pomeriggio quando il 34enne sta tornando al lavoro dopo al pausa pranzo e visto che la ciclabile è dissestata percorre un tratto sul marciapiede e viene fermato dai vigili a cui tenta di spiegare come mai era nella zona riservata ai pedoni anche se da codice della strada il monopattino elettrico non può circolare su marciapiedi.

Le proteste di Alessio infastidiscono però i due civich al punto che uno di loro esclama: “queste scene da ricchione non vanno bene”.  “Gli ho detto “sfigato e ricchione mi dispiace ci sei tu”, che nel 2021 mi debba ancora sentir dare come epiteto ricchione no” spiega nel video social. Questa risposta gli è però valsa una denuncia per aggressione a pubblico ufficiale, oltre alla multa. 

Sulla vicenda è intervenuta anche la consigliera del Partito Democratico Chiara Foglietta che vuole spiegazioni sul comportamento dei due vigili dall’amministrazione comunale: “Dopo questa pubblica denuncia sto cercando di contattare il ragazzo e nel mentre sto protocollando richiesta di comunicazioni alla Sindaca”. 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano