13.2 C
Torino
mercoledì, 25 Maggio 2022

Eurovision Song Contest: Mahmood e Blanco “sfidano” l’Ucraina. Achille Lauro in salita con San Marino

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Tutto pronto a Torino per la 66esima edizione dell’Eurovision Song Contest, la kermesse europea in programma da domani a sabato 14 maggio: 40 le nazioni in gara, con l’Italia che – dopo la vittoria dei Maneskin lo scorso anno – punta al bis con Mahmood e Blanco, vincitori del Festival di Sanremo e tra i favoriti della vigilia. Secondo gli analisti di Stanleybet.it, il successo di “Brividi” vale 4,25: c’è da battere la concorrenza dell’Ucraina, con la band dei Kalush Orchestra (in gara con “Stefania”) a 1,25 sul tabellone del vincente e avanti a 1,52 anche nella lavagna della prima semifinale, con la Grecia che insegue con Amanda Tenfjord a 3,75, davanti alla cantautrice olandese S10 a 8,50.

Poche chance invece per San Marino, che schiera Achille Lauro con la canzone “Stripper”: il successo del cantante romano vale 25 volte la posta, per la vittoria della seconda semifinale la quota sale a 35. Lontanissima Emma Muscat: l’ex cantante di Amici di Maria De Filippi, in gara per Malta è a quota 100.

Sul podio del vincente della kermesse si piazza anche la svedese Cornelia Jakobs con “Hold Me Closer” a 6,50 (data per favorita della seconda semifinale a quota 1,20, davanti al polacco Ochman a 6,50). 

Tra i candidati dei bookmaker alla vittoria finale spicca il Regno Unito che schiera Sam Ryder con “Space Man”, il cui successo vale 12 volte la scommessa. A 20 si piazza la spagnola Chanel con “SloMo” (stessa quota anche per la Polonia).

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano