13.2 C
Torino
lunedì, 27 Maggio 2024

Divorzio Breve in Italia, la Lid annuncia lo sciopero della fame

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Riceviamo e pubblichiamo
Continua l’iniziativa non violenta della LID – Lega Italiana Divorzio breve – lanciata dal segretario Diego Sabatinelli per ottenere in Italia il divorzio breve.
Dichiarazioni di Diego Sabatinelli, segretario della Lega Italiana Divorzio Breve.
«Ieri abbiamo iniziato in 1400 lo sciopero della fame per il divorzio breve, oggi siamo quasi a 1800 adesioni. Alcuni di noi continuano ad oltranza astenendosi dal cibo affinché il Senato della Repubblica italiana approvi la riforma. Tra i firmatari voglio ricordare le senatrici Rosanna Filippin e Magda Angela Zanoni, i senatori Enrico Cappelletti, Lucio Barani,  Sergio lo Giudice, la segretaria di Radicali Italiani Rita Bernardini e gli avvocati matrimonialisti Anna Maria Bernardini de Pace e Gian Ettore Gassani dell’AMI insieme a molti altri che si stanno unendo in queste ore.  Questa mattina la commissione bilancio ha dato il nullaosta, ce lo ha comunicato direttamente la sematrice Magda Zanoni che ne è stata relatrice. La prossima settimana dovrebbe tornare alla commissione giustizia per poi avere il voto finale. Noi non lasceremo che il divorzio breve abbia anche in questa legislatura lo stesso destino della scorsa quando la discussione alla Camera venne insabbiata completamente e quindi continueremo a sollecitare politici e media affinchè l’attenzione non venga meno e ai cittadini sia data la libertà e il rispetta che meritano».
 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano