25.2 C
Torino
martedì, 23 Luglio 2024

Da Torino il cordoglio per la scomparsa di Marco Pannella: ”Ha modernizzato l’Italia”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

di Moreno D’Angelo

Tutti i principali protagonisti del mondo politico torinese hanno manifestato il loro cordoglio per la scomparsa di Marco Pannella. Il leader radicale protagonista di memorabili battaglie di civiltà che hanno contribuito concretamente alla crescita civile del nostro paese.

Marco Pannella è stato sempre un politico con la capacità di saper dialogare con tutti, partendo dal piano umano, e mai rinnegando i suoi principi portati avanti con originalità e forte impatto mediatico. Alle storiche conquiste su divorzio e aborto si è aggiunto il costante impegno  contro la fame nel mondo e una miriade di iniziative per il rispetto dei diritti civili senza se e senza ma.

Un mattatore della politica che ha saputo a suo modo anticipare i tempi anche nei modi di comunicare e di saper dialogare mettendoci sempre la faccia, il corpo, (la salute) e l’anima in prima persona. Un liberale innamorato della politica e della forza del diritto.  Piero Fassino ha manifestato alla famiglia, ai collaboratori, al Partito Radicale il cordoglio personale e della Città di Torino, commentando: «un protagonista della storia della nazione che ha condotto battaglie che sono diventate conquiste civili.  Il suo contributo alla politica è stato essenziale per la modernizzazione del Paese».
Per il presidente della Regione Piemonte Sergio Chiamparino  «Era un irriducibile, pieno di passione politica, alfiere delle libertà individuali e dell’idea di una società più libera e inclusiva, una società dove ogni cittadino potesse trovare il maggior spazio possibile» e ricorda «le sue battaglie hanno per decenni segnato il tempo alla politica, cercando di accorciarne le distanze dalla società.  Marco Pannella ha sempre messo tutto se stesso, e molto spesso anche la sua salute, a disposizione di ideali a volte lontani e difficili da raggiungere – e che in parte lo sono ancora oggi. Lascia un grande vuoto, e faremo del nostro meglio perché la sua lezione non sia dimenticata».

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano