11.8 C
Torino
martedì, 13 Aprile 2021

Coronavirus: come sono cambiati alcuni settori con la pandemia

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

La pandemia mondiale ha segnato e sconvolto la maggior parte dei settori produttivi. Se da un lato molti sono stati enormemente danneggiati, tanti altri hanno visto una crescita enorme e particolarmente significativa. Questo perché si tratta di attività che hanno puntato tutto sull’online, nella maggior parte dei casi, e quindi sugli e-commerce.

Anche chi, dapprima, non aveva mai orientato i propri interessi sulle vendite in rete, con lo scoppio della pandemia ha dovuto fare i conti con un mercato statico e alle volte completamente chiuso. Ecco perché affidarsi a questo tipo di attività ha potuto portare certi frutti, anche insperati. 

Il boom degli e-commerce

Non potendo uscire di casa, moltissime persone hanno cominciato a comprare online. Così come moltissime aziende, non potendo contare sulla vendita diretta, fisica, hanno deciso di affidarsi prevalentemente alle vendite online. Si parla, in tutta Italia, di un vero e proprio boom di negozi online che è coinciso con l’assunzione di diversi esperti del settore. E parliamo dei settori più disparati. Ci sono alcuni settori produttivi che hanno visto un incremento enorme negli ultimi mesi. 

Tra questi troviamo, per esempio, l’arredamento. Può sembrare strano, ma moltissime persone scelgono di acquistare elementi d’arredo direttamente online. Questo perché si possono scegliere tutti i prodotti che si necessitano, in tutta facilità e tranquillità e consultando i dettagli precisi circa dimensioni e materiali. 

Allo stesso modo, un vero e proprio boom si è registrato anche per quanto riguarda il settore dell’abbigliamento. Qui parliamo di tantissimi e-commerce che si cimentano nella vendita di prodotti d’abbigliamenti, tra i più disparati: a prescindere dal capo venduto, la scelta è davvero molto ampia. 

Inutile dire quanto sia cresciuto anche il settore del food negli ultimi mesi. Se da un lato i ristoranti hanno dovuto chiudere quasi costantemente, dall’altra parte ci sono delle aziende e delle piccole imprese che hanno incrementato i guadagni attraverso le vendite online. Non soltanto l’asporto, ma anche vendita di cibi e alimenti in barattolo, per esempio. 

Per chi non lo sapesse, inoltre, anche i farmaci hanno visto un incremento delle vendite molto significativa durante e dopo la pandemia. Si tratta, in questo caso, di farmaci venduti direttamente dalle farmacie, che hanno dei siti web per la vendita. Va detto che tra i farmaci che è possibile acquistare in internet troviamo quelli che non necessitano di ricetta medica. 

La crescita del gioco online

C’è poi un altro settore che ha visto un vero e proprio boom per quanto riguarda l’online, ovvero il settore del gioco. Se da un lato, gli imprenditori che hanno investito in sale da gioco e casinò fisici sta attraversando un momento molto delicato e difficile, dall’altra parte, ci sono tantissimi nuovi bookmakers e casinò online stranieri che stanno riscuotendo grande successo. Oltretutto, si è registrata una crescita della presenza di questo tipo di siti web. 

Si parla di una crescita dell’utenza di circa il 40% nell’ultimo anno, segno che le persone non hanno più potuto giocare dal vivo, ma si sono dovuti dedicare prevalentemente all’online.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano