18.6 C
Torino
domenica, 19 Maggio 2024

Commissione di indagine per piazza San Carlo, via libera della Sala Rossa. Sarà Lavolta il presidente

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Sarà Enzo Lavolta il presidente della Commissione di indagine voluta dalle opposizioni per accertare le eventuali responsabilità amministrative del Comune per i fatti di piazza San Carlo.
L’istituzione della Commisione è stata votata oggi in Sala Rossa dopo il passaggio alla capogruppo.
Vice di Lavolta sarà Aldo Curatella, mentre gli altri componenti saranno Carlotta Tevere, Valentina Sganga e Marco Chessa per i 5 Stelle e Silvio Magliano (Moderati), Fabrizio Ricca (Lega Nord) e Stefano Lorusso (Pd) per le minoranze.
«Servono rispetto verso la Città e verso coloro che sono rimasti feriti, fisicamente e moralmente, da quanto accaduto in piazza San Carlo. Non servono polemiche o la rincorsa ad uno scalpo politico. Serve invece lavorare in unità e con umiltà per capire cosa non ha funzionato quella sera. Comprendere la dinamica dei fatti per accertare eventuali responsabilità che ribadisce che il suo gruppo non ha paura di accertare la verità» ha sostenuto Valentina Sganga.
Per Stefano Lorusso «l’approccio del PD sarà conoscitivo e non politico. Ricostruire le inefficienze e verificare gli estremi per ulteriori approfondimenti su eventuali responsabilità, il criterio cui attenersi durante i lavori della commissione. Un approccio laico, oggettivo e rigoroso che si auspica sia condiviso da tutte le forze politiche presenti in commissione».
Qualche dubbio invece è stato espresso da Roberto Rosso che si è augurato che «il tutto non finisca con un inciucio fra Movimento 5 Stelle e PD, in difesa dei rispettivi interessi, e che alla fine si arrivi alla definizione di un colpevole, di un responsabile di quanto successo». Mentre un augurio ai lavori della commissione è arrivato da Alberto Morano e Osvaldo Napoli.
Anche la sindaca Appendino ha ringraziato il consiglio comunale per la decisione di istituire la commissione e ha ribadito la «piena e totale disponibilità, quella dell’Amministrazione e di tutti coloro che verranno chiamati in qualche modo a rispondere alla commissione, per aiutare nella ricostruzione dei fatti».

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano