15.4 C
Torino
domenica, 26 Settembre 2021

Commissariata per mafia Parcolimpico, la società che gestisce il Pala Alpitour

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Commissariata per mafia la Parcolimpico Srl. Il prefetto di Torino Claudio Palomba, con un’interdittiva antimafia ha commissariato la società che gestisce le strutture del patrimonio ereditato dai Giochi olimpici invernali del 2006, tra cui il Pala Alpitour, dove a novembre sono i programma le Atp Finals di tennis

Come spiega la prefettura in una nota i “provvedimenti adottati garantiranno la totale continuità dell’organizzazione e il puntuale rispetto del cronoprogramma di un evento di livello internazionale che produrrà effetti estremamente positivi per tutto il territorio di Torino e del Piemonte”. Infatti, con lo stesso provvedimento Palomba ha nominato Giorgio Zanzi, ex prefetto di Varese e commissario di Campione d’Italia, amministratore straordinario della società. 

La vicenda trae origine dalla presenza nella compagine societaria di Parcolimpico srl della società torinese Set up Live, finita nella black list delle aziende a rischio di infiltrazioni e oggetto di indagini per i biglietti omaggio dei concerti che organizzava a presunti esponenti della ‘ndrangheta torinese. 

Eventi del passato, precisa la Prefettura, che nulla hanno a che fare con le Atp Finals. La vendita dei biglietti per assistere al prestigioso torneo di tennis “non è stata gestita da Parcolimpico”.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor
per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione
- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano

Nuova Società - sponsor