25.2 C
Torino
martedì, 23 Luglio 2024

Città Metropolitana, Sel dice no al listone unico

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Sinistra Ecologia e Libertà ha confermato ufficialmente le voci che da giorni circolavano: non entrerà nel listone unico per la Città Metropolitana. La segreteria provinciale di Sel ha preso atto della decisione del Partito Democratico del Nuovo Centro Destra e Forza Italia di presentarsi come lista unica, ma non ci sta: «Si preferisce questa strada alla scelta di una coalizione stabile e politicamente coerente, come invece avviene per la maggior parte dei comuni della provincia, Torino compresa, e per la Regione Piemonte, dove Sel governa insieme al centrosinistra», dicono dal partito di Vendola.
«Abbiamo il timore che questa definizione delle alleanze diventi un dato strutturale, anziché legato a presunte situazioni emergenziali – evidenziano da sel – abbiamo la certezza che questo tipo di alleanze sancisca e rafforzi l’idea della politica come puro esercizio di potere e alimenti quella separazione tra rappresentanza politica e cittadini che dovrebbe preoccupare seriamente ciascun democratico».
Concludono da Sinistra ecologia e libertà che la decisione di non “aderire alla lista unica non intende mettere in discussione l’alleanza con il centrosinistra, bensì, al contrario, rimarcare il fatto che per SEL quella è l’unica strada percorribile e in grado di intraprendere una politica davvero progressista e coraggiosa, fondata sulla chiarezza delle idee e dei programmi».

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano