20.1 C
Torino
sabato, 12 Giugno 2021

Cinque Stelle Torino, che delusione l’incontro con Conte! Sganga pronta a correre: “Stiamo perdendo tempo”

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Nulla di fatto. L’incontro di oggi in video conferenza tra la sindaca Chiara Appendino, i pentastellati piemontesi (consiglieri comunali, regionali, di circoscrizione e parlamentari)con l’ex premier Giuseppe Conte, capo politico in pectore del Movimento Cinque Stelle, non porta al tanto atteso via libera per il candidato sindaco. Anzi. Si continua a parlare di alleanze con i Dem che da ste parti nessuno vuole, ne maggioranza ne minoranza. “Che delusione”, afferma l’ex presidente del Consiglio comunale Fabio Versaci. “Abbiamo aspettato mesi e l’unica risposta è: aspettiamo e riproponiamo il Conte 2, con il PD locale che ha già lanciato le primarie? Ma questa non è strategia, è un suicidio”, aggiunge Versaci. 

Intanto la capogruppo in Sala Rossa Valentina Sganga, che da tempo ha dato la sua disponibilità resta ferma ai box, pur essendo il suo il nome più credibile tra i Cinque Stelle. Così Sganga racconta l’incontro di oggi: “Questa mattina si è tenuta una riunione virtuale in vista delle prossime elezioni amministrative.Erano presenti, con noi portavoce, Giuseppe Conte, Chiara Appendino e Vito Crimi che ci hanno illustrato la loro strategia”.

“Dopo un lungo scambio di opinioni – continua Sganga –  hanno proposto di aspettare di avere definito l’organizzazione del nuovo Movimento prima di fare qualsiasi passo formale verso una candidatura autonoma.

Il Presidente Conte, anche giustamente visti i risultati che aveva ottenuto, spera si possa replicare alle Comunali lo schema e l’alleanza del Conte 2”.

La capogruppo aggiunge che “Si tratta di una strategia di cui il presidente e Appendino si sono presi la responsabilità davanti al gruppo di lavoro sulle elezioni, anche se le scelte del centrosinistra torinese vanno in tutt’altra direzione e mi fanno dubitare si possa realizzare”.  Per quanto riguarda la sua candidatura Sganga va avanti: “Io continuo il mio lavoro sul territorio, tra i cittadini e con i nostri attivisti, per non farci trovare impreparati se questa strategia dovesse fallire”

“Già da tempo ho dato la mia disponibilità a correre per il Movimento 5 Stelle e a sostenere la proposta politica del territorio. Stiamo perdendo tempo prezioso in vista di un appuntamento elettorale troppo importante per la continuità del nostro progetto. 

Andiamo avanti uniti, ma andiamo avanti”, conclude. 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor

Primo Piano