17.2 C
Torino
sabato, 13 Agosto 2022

Caso di Borgaro, Nosiglia: “Con i rom le soluzioni provocatorie servono a poco”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

«Affrontare i problemi partendo dalle persone coinvolte perché le soluzioni provocatorie servono a poco». È un invito alla mediazione quello che arriva dall’arcivescovo di Torino Cesare Nosiglia, interpellato sul caso di Borgaro, dove la proposta del sindaco del Partito Democratico Claudio Gambino e l’assessore di Sinistra Ecologia Libertà Luigi Spinelli di creare una linea separata di pullman per i rom ha sollevato un polverone.
«Le soluzioni provocatorie possono essere un segnale per richiamare un problema, ma io ci credo poco. La via da seguire è quella di affrontare i problemi partendo dalle persone coinvolte – ha detto, invitando a – tenere i nervi saldi e non esasperare i toni». Nosiglia, che più volte si e’ recato in visita nei campi nomadi del capoluogo piemontese e non esclude di farlo a breve anche in quello al centro delle polemiche, «i nostri fratelli e sorelle rom devono impegnarsi nell’educazione alla legalità dei loro figli e, a volte, di loro stessi. Dall’altro ci vuole più disponibilità all’accoglienza, perché quando le persone si vedono scartate, messe ai margini, manifestano a volte le loro difficoltà attraverso atteggiamenti sbagliati e condannabili». L’arcivescovo ha espresso un giudizio positivo sulle iniziative del Comune di Torino a favore della comunità rom e ha concluso che si tratta di «un cammino da fare insieme».
 
LEGGI ANCHE:
Borgaro, la proposta shock del sindaco Pd e dell’assessore Sel: “Pullman separati per i rom”: larticolo
Massimo Gramellini denunciato per istigazione all’odio razziale: l’articolo
 

Articolo precedentePalazzo Lascaris, Laus caccia Bono
Articolo successivoLa politica surreale
- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano