16.3 C
Torino
domenica, 31 Maggio 2020

“Verità per Bibbiano”, un regolamento per gli striscioni fuori dal Palazzo Regionale

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nova Coop, 2,6 milioni di premio salario variabile collettivo ai dipendenti

NovaCoop, cooperativa piemontese di consumatori del sistema Coop, darà ai dipendenti un premio di salario variabile collettivo, che complessivamente supera i 2,6 milioni di...

Farinetti, Eataly: “Serve il prelievo forzoso sui conti degli Italiani per la ricostruzione”

Oscar Farinetti il proprietario Eataly, intervistato dal "Fatto Quotidiano", ha paventato una soluzione che secondo lui potrebbe risolvere il problema di come finanziare la...

“Italia ciao”, Povia cambia “Bella ciao” e fa infuriare gli antifascisti (VIDEO)

Il cantautore Giuseppe Povia, come aveva annunciato, ha rivisitato la canzone dei partigiani "Bella ciao", cambiando il testo in "Italia ciao". Una perfomance andata in...

Cronaca della notte di tensione al Caat

È tornata la normalità al mercato agroalimentare di Grugliasco, il Caat. Una notte difficile quella appena trascorsa. Una notte in cui la tensione ha...
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuovasocietà. Caporedattore dal 2017. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano.

Arriva in aula del Consiglio Regionale il dibattito sullo striscione “Verità per Bibbiano” esposto dalla giunta la scorsa settimana sul balcone di piazza Castello.

A spiegare il perchè del gesto Chiara Caucino, assessora con delega ai bambini, che ha affermato: «I minori rappresentano una assoluta priorità dell’azione di governo dell’attuale giunta regionale. Abbiamo voluto lanciare un monito forte a tutti coloro che sono chiamati a occuparsi di un tema così importante, è solo questo il senso dello striscione appeso». Un obiettivo raggiunto secondo la Caucino che ha anche fatto sapere che lo striscione sarà rimosso.

- Advertisement -

L’assessora ha fatto anche sapere che obiettivo del suo lavoro quello di rafforzare i controlli a tutela dei minori per cui saranno stanziate nuove risorse, la costituzione di una commissione di vigilanza assessorile e l’implementazione della collaborazione con il Tribunale dei minori.

- Advertisement -

Parole che le minoranze non hanno condiviso. Infatti il capogruppo Pd Domenico Ravetti ha osservato come non si può mettere una bandiera politica sul tema della difesa dei bambini. «Occorre evitare di tinteggiare le facciate delle nostre istituzioni una volta di un colore, un’altra volta di un altro» ha detto Ravetti chiedendo anche che l’esposizione di striscioni sulle sedi istituzionali in futuro sia prima messa al voto del Consiglio Regionale. Proposta formulata anche dal capogruppo della Lega Alberto Preioni e accolta dal presidente del Stefano Allasia.
Preioni ha anche chiesto, assieme a Maurizio Marrone di Fratelli d’Italia, l’istituzione di una indagine conoscitiva nella Commissione competente per verificare che quanto è accaduto in Emilia Romagna non si sia verificato anche in Piemonte.

Mentre Marco Grimaldi, capogruppo di Luv, ha invitato la giunta a occuparsi di temi di sua competenza invece di strumentalizzare gli striscioni:«Le facciate pubbliche non si usano per polemica politica o sciacallaggio».

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano

Ripresa perchè non porta la mascherina sul bus, sassate all’autista Gtt

Un'aggressione con una vera e propria escalation di violenza quella subita da una autista di Gtt questa mattina, all'altezza di corso Lecce. 

Teatro Regio, la prima vittima “con” Coronavirus

Molto spesso abbiamo sentito in questi mesi due differenti espressioni riferite al Covid: il paziente è morto “per” il coronavirus oppure “con”...

Stretta di Appendino sulla movida: le nuove regole valide fino al 6 giugno

La sindaca Chiara Appendino prova a mettere un freno alla movida visto le folle che hanno gremito locali e piazze della città...

Piazza San Carlo: chiesta conferma condanna per banda dello spray: “Rapina causa primaria di quanto avvenuto dopo”

Il pg di Torino Elena Daloiso ha chiesto la conferma della condanna di primo grado a 10 anni per tre dei quattro...

Coronavirus, in Piemonte 56 contagi

Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato che i pazienti virologicamente guariti, cioè risultati negativi ai due test di verifica...