17.5 C
Torino
sabato, 13 Agosto 2022

Tutti i guai di Berlusconi

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Quanta acqua sotto i ponti è passata dal giorno in cui Berlusconi entrò in politica, ad oggi, giorno in cui ufficialmente esce di scena. Però a buttar giù l’uomo che per oltre 20 anni ha manovrato l’Italia e gli Italiani è vero, non è stato il popolo, bensì la magistratura, che condannandolo in via definitiva ha fatto in modo che si arrivasse alla sua decadenza in senato. E proprio le sue disavventure giudiziarie hanno accompagnato il Cavaliere nel suo percorso politico, quasi come aveva profetizzato lui ad Enzo Biagi dicendogli «Se non faccio così finisco in prigione». Ecco quindi che vale la pena ricordare tutti i suoi guai con la giustizia.
22 novembre 1994
Inizia la guerra tra Berlusconi e la magistratura: durante il vertice dell’Onu sulla criminalità organizzata a Napoli, l’allora premier riceve un avviso di garanzia firmato dalla Procura di Milano. L’accusa è corruzione nell’ambito di un’indagine su presunte tangenti pagate da Fininvest alla Guardia di Finanza per ammorbidire le verifiche fiscali alle sue società. Da quel momento fino ad oggi si contano 26 procedimenti penali
31 marzo 1997
La Procura di Palermo indaga Berlusconi per concorso esterno in associazione mafiosa e riciclaggio di denaro sporco. L’inchiesta viene archiviata per scadenza dei termini massimi per indagare.
28 ottobre 1999
Berlusconi viene assolto dalle Corte d’Appello di Milano per le accuse di appropriazione indebita, falso in bilancio (per un capo d’imputazione relativo a questo reato scatta l’amnistia) e frode fiscale per l’acquisto dei terreni intorno alla sua villa di Macherio.
22 novembre 2000
La Cassazione lo proscioglie per prescrizione nel cosiddetto processo “All Iberian 1”, nato da un’inchiesta milanese su 21 miliardi di finanziamenti illeciti a Bettino Craxi passati attraverso la società estera All Iberian. In primo grado era stato condannato a 2 anni e 4 mesi, in appello era già scattata la prescrizione.
1 ottobre 2001
Il Cavaliere viene assolto in Cassazione con formula dubitativa dall’accusa di non avere messo in bilancio 10 miliardi nelle operazioni d’acquisto della società Medusa. In primo grado era stato condannato a un anno e 4 mesi per falso in bilancio, assolto in appello.
19 ottobre 2001
L’ex premier viene assolto per non aver commesso il fatto dall’accusa di corruzione per presunte tangenti pagate a ufficiali della Gdf dalla Cassazione. In primo grado era stato condannato a 2anni e 9 mesi, in appello era stato assolto per alcuni capi d’imputazione e prescritto per altri.
17 novembre 2001
Berlusconi viene prosciolto per prescrizione dalla Cassazione dall’accusa di corruzione per avere pagato i giudici romani al fine di ottenere una decisione a suo favore nel Lodo Mondadori, che doveva decidere la proprietà della casa editrice nella contesa con Carlo De Benedetti.
3 maggio 2002
Il gip di Caltanisetta archivia un’inchiesta su Berlusconi partita dalle rivelazioni del pentito di mafia Salvatore Cancemi.
5 novembre 2002
Berlusconi viene prescritto per la vicenda relativa al calciatore Gianfranco Lentini ceduto dal Milan al Torino. Era accusato di avere versato una decina di miliardi in nero alla società granata.
14 aprile 2004
La Cassazione pronuncia una sentenza di prescrizione per l’inchiesta sul consolidato Fininvest in cui è accusato di falso in bilancio.
26 settembre 2005
Il Cavaliere viene assolto in primo grado a Milano nel secondo troncone del processo All Iberian perché’ il fatto non è più previsto dalla legge come reato. A rendere la sua condotta non più perseguibile fu la nuova normativa in materia di falso in bilancio, approvata dal Parlamento durante il suo esecutivo.
22 marzo 2007
La Procura di Roma archivia l’inchiesta in cui è accusato di diffamazione aggravata dall’uso del mezzo televisivo in relazione alle sue dichiarazioni su relazioni tra camorra e coop.
26 ottobre 2007
Assolto per non avere commesso il fatto in Cassazione dall’accusa di corruzione in atti giudiziari per la vicenda Sme. L’accusa era di corruzione in atti giudiziari per i 434mila dollari finiti da un conto Fininvest al giudice Renato Squillante attraverso Cesare Previti.
14 novembre 2008
Il gip di Firenze archivia l’inchiesta su Berlusconi e Dell’Utri nell’ambito del procedimento sulle stragi di mafia di Roma Milano e Firenze.
30 gennaio 2008
Berlusconi viene assolto dal Tribunale di Milano per uno stralcio del caso Sme. Era accusato di falso in bilancio relativo a un presunto falso in bilancio di Fininvest.
17 aprile 2009
Il gip di Napoli archivia l’accusa di corruzione dell’allora Presidente di Rai fiction Agostino Saccà.
16 giugno 2009
La Procura di Roma chiede l’archiviazione per la vicenda sui voli di Stato per abuso d’ufficio.
25 febbraio 2012
La Corte d’Appello lo proscioglie per prescrizione dall’accusa di corruzione in atti giudiziari nella vicenda Mills. L’accusa era quella di avere “comprato” due testimonianze del legale inglese David Mills nei processi All Iberian e Guardia di Finanza.
18 maggio 2012:
La Cassazione conferma il proscioglimento del gup di Milano per la vicenda Mediatrade. Berlusconi era accusato di appropriazione indebita e frode fiscale.
31 gennaio 2013
Il gip di Trani lo archivia per le presunti pressioni sull’Agcom per chiudere “Annozero”.
6 marzo 2013
La Cassazione conferma l’assoluzione pronunciata dal gup di Roma nel filone capitolino di Mediatrade.
7 marzo 2013
Berlusconi viene condannato a un anno di carcere per la pubblicazione della telefonata Fassino-Consorte su Il Giornale, in quanto suo editore, con l’accusa di rivelazione in segreto d’ufficio.
24 giugno 2013
Il Cavaliere è condannato a sette anni di carcere per concussione e prostituzione minorile per il caso Ruby.
20 luglio 2013
La Procura di Bari chiude le indagini su Berlusconi accusandolo di induzione a rendere dichiarazioni mendaci all’autorità giudiziaria perché’ avrebbe pagato Gianpaolo Tarantini in cambio del suo silenzio sul “caso” escort.
1 agosto 2013
La Cassazione conferma la condanna a 4 anni di carcere per frode fiscale nel processo Mediaset sulla compravendita dei diritti televisivi.
19 ottobre 2013
Condannato dalla Corte d’Appello di Milano a 2anni d’interdizione dai pubblici uffici per Mediaset.
17 settembre 2013
La Cassazione condanna Fininvest a risarcire 494mila euro alla Cir per il Lodo Mondandori.
23 ottobre 2013
Berlusconi è stato rinviato a giudizio dal gup di Napoli per la vicenda della compravendita dei senatori, in particolare di Sergio De Gregorio. Il processo comincerà l’11 febbraio 2014.
21 novembre 2013:
Depositate dal Tribunale di Milano le motivazioni alla sentenza Ruby. Si profila, anche dalla loro lettura e dal dispositivo della sentenza di condanna nel Ruby 2 a carico di Fede, Mora e Minetti, l’inchiesta Ruby ter in cui Berlusconi dovrà rispondere, tra l’altro, di avere corrotto le “olgettine” per dire il falso.
 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano