-1.1 C
Torino
venerdì, 27 Gennaio 2023

Tav, la Francia tentenna. A rischio i finanziamenti europei

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Ha preso tempo il governo francese in merito alla Tav. Nel corso della seduta di oggi infatti Parigi era chiamata a decidere sulla strategia per lo sviluppo della tratta nazionale, definendo il tracciato delle strade di accesso al tunnel. 

Una decisione che l’Unione Europea aveva già sollecitato lo scorso giugno invitando il governo transalpino ad accelerare la pratica. 

A oggi, però, il ministro dei Trasporti Clément Beaune non avrebbe ancora espresso la decisione definitiva, dandosi tempo fino alla fine del 2022. Un rinvio che, se dovesse prolungarsi, metterebbe a rischio il co-finanziamento al 50% da parte dell’Ue di lavori che equivalgono a 130 km di linea. 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano