4.9 C
Torino
martedì, 1 Dicembre 2020

Sgomberato il campo rom di corso Tazzoli. Le ruspe abbattono le baracche

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nova Coop, 2,6 milioni di premio salario variabile collettivo ai dipendenti

NovaCoop, cooperativa piemontese di consumatori del sistema Coop, darà ai dipendenti un premio di salario variabile collettivo, che complessivamente supera i 2,6 milioni di...

Cronaca della notte di tensione al Caat

È tornata la normalità al mercato agroalimentare di Grugliasco, il Caat. Una notte difficile quella appena trascorsa. Una notte in cui la tensione ha...

Farinetti, Eataly: “Serve il prelievo forzoso sui conti degli Italiani per la ricostruzione”

Oscar Farinetti il proprietario Eataly, intervistato dal "Fatto Quotidiano", ha paventato una soluzione che secondo lui potrebbe risolvere il problema di come finanziare la...

Torino, 15 novembre studenti assediano le banche

Torino: studenti in piazza in assedio alle banche. Tensione con la polizia che accenna ad una carica. © RIPRODUZIONE RISERVATA
Andrea Doi
Andrea Doi
Giornalista dal 1997. Ha iniziato nel '93 al quotidiano La Nuova Sardegna. Ha lavorato per Il Manifesto, Torino Sera, La Stampa. Tra le sue collaborazioni: Luna Nuova, Il Risveglio del Canavese, Il Venerdì di Repubblica, Huffington Post, Avvenimenti e Left. Dal 2007 a Nuova Società.

Sono incominciate questa mattina, alle 6.30, le operazioni di sgombero del campo Rom abusivo di corso Tazzoli.
Dopo 13 anni sono arrivate le ruspe e tutte le famiglie nomadi hanno lasciato l’insediamento prima che si procedesse all’abbattimento delle baracche.
«Si è trattata di un’operazione indispensabile a garantire la sicurezza di coloro che vivevano nel campo e quella della popolazione residente nella zona», spiega la sindaca di Torino Chiara Appendino.
«È un intervento che è stato condotto con grande professionalità, attenzione e rispetto delle persone, in particolare modo di quelle con fragilità, alle quali è stata ed è garantita tutta l’assistenza necessaria. Ringrazio gli assessori, gli uffici, i servizi sociali, il comandante della Polizia Municipale, la Protezione Civile, tutte le istituzioni che hanno collaborato con noi, a partire dalla Prefettura, dalla Questura e dal Consolato di Romania, che ci è stato sempre a fianco e presente durante l’operazione», conclude Appendino.
Dopo lo sgombero sono incominciati gli interventi di pulizia da parte dell’Amiat. Le famiglie avevano già lasciato il campo nella sera di ieri.
La palestra della Protezione civile, alle Vallette, e la tendopoli allestita dalla Croce Rossa in via Onorato Vigliani, al vecchio mercatino, accoglierà i Rom.
Nel campo alcune settimane fa era scoppiato un grosso incendio. Nell’insediamento nei giorni precedenti sono state sequestrate 35 bombole di gas, ma altre duecento erano presenti.
Fabrizio Ricca, capogruppo della Lega commenta «Lo sgombero in realtà non è uno sgombero, ma uno spostamento causato dall’incapacità di risolvere il problema preventivamente e a quanto pare la toppa è peggio del buco in quanto non c’è organizzazione e stanno creando solo problemi ai residenti».
Ricca si riferisce al fatto che gli abitanti di corso Vigliani non avrebbero preso la notizia bene, del trasferimento.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano

Toni Algerini, ex Berloni Torino, batte il Covid: “Al Mauriziano non mollano mai”

"E' un virus subdolo e terribile, se ha messo in ginocchio persino me che sono un gigante". Ricoverato all'ospedale Mauriziano di Torino...

Folla nei negozi, più controlli e misure severe contro gli assembramenti

La folla che ieri si è riversata nel centro di Torino al primo giorno di apertura dei negozi del Piemonte in zona...

A novembre 2021 le ATP Finals, Appendino: “Tennis rilancerà immagine Torino”

Torino si prepara al 2021 anno in cui ospiterà le Atp Finals di Tennis. L'evento, uno dei più importanti a livello mondiale...

DAD, Cirio risponde alle critiche: “Decisione basata su dati scientifici”

Risponde alle critiche di cui è stato oggetto nel weekend scorso Alberto Cirio dopo la decisione di non riaprire le scuole medie...

Piemonte zona arancione, ecco che cosa cambia

Si attende ancora l'ufficialità che dovrebbe arrivare in un paio di giorni, ma intanto il governatore del Piemonte Alberto Cirio annuncia l'uscita...