1.3 C
Torino
venerdì, 4 Dicembre 2020

Sganga (M5s): “Una ztl flessibile per ridurre le auto in centro e combattere la malasosta”

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nova Coop, 2,6 milioni di premio salario variabile collettivo ai dipendenti

NovaCoop, cooperativa piemontese di consumatori del sistema Coop, darà ai dipendenti un premio di salario variabile collettivo, che complessivamente supera i 2,6 milioni di...

Cronaca della notte di tensione al Caat

È tornata la normalità al mercato agroalimentare di Grugliasco, il Caat. Una notte difficile quella appena trascorsa. Una notte in cui la tensione ha...

Farinetti, Eataly: “Serve il prelievo forzoso sui conti degli Italiani per la ricostruzione”

Oscar Farinetti il proprietario Eataly, intervistato dal "Fatto Quotidiano", ha paventato una soluzione che secondo lui potrebbe risolvere il problema di come finanziare la...

Torino, 15 novembre studenti assediano le banche

Torino: studenti in piazza in assedio alle banche. Tensione con la polizia che accenna ad una carica. © RIPRODUZIONE RISERVATA
L'opinione
L'opinione
Le opinioni di Nuova Società. Per dare un vostro contributo scritto, dire la vostra, scriveteci a redazione@nuovasocieta.it oppure al direttore a.doi@nuovasocieta.it

Il coronavirus non ha fermato il cambiamento della mobilità in centro a Torino.
Abbiamo dovuto rallentare e ripensare alcuni dettagli, ma il progetto per cambiare la modalità del centro di Torino resta una nostra priorità. Da qui al prossimo anno realizzeremo l’infrastruttura per una tariffazione a consumo di accesso al centro, senza ricorrere a finanziamenti privati ma grazie al via libera del ministero dei Trasporti che ha dimostrato di credere fortemente nel progetto e nella sperimentazione torinese, e nel 2021 partirà la nuova Ztl nella fascia diurna.
Sarà un sistema flessibile che, utilizzando telecamere in ingresso e uscita, monitorerà i flussi e permetterà di pagare la sosta nel centro della città in base a quanto tempo effettivamente parcheggiato.
Allo stesso modo anche il transito, che miriamo a disincentivare, sarà soggetto al costo minimo della sosta. Questo è un progetto innovativo, ragionato anche tenendo conto delle nuove esigenze che stanno emergendo in questa fase dove stiamo uscendo dall’emergenza coronavirus, che permetterà di adattare regole e tariffe a seconda delle situazioni, ma anche di sperimentare giorni senza auto con un controllo costante o pedonalizzazioni temporanee in alcune vie e piazze del centro, a partire da Piazza Vittorio.
Noi ci crediamo molto e ringraziamo l’assessora Maria Lapietra, la sindaca Chiara Appendino, e il ministero, per averlo ideato e sostenuto.
Come gruppo consiliare del M5s Torino crediamo fortemente alla necessità di dare risposte ai problemi di Torino: sarebbe bello che lo stesso, almeno stavolta, facessero anche le altre forze politiche sempre più ambientaliste a parole, ma dalla parte delle auto nei fatti.
Questa nuova infrastruttura obbligherà anche le future amministrazioni a prendere posizione su come intendano regolare l’accesso e la sosta delle auto nel centro Città.
Noi la scelta di essere dalla parte della sostenibilità e della vivibilità l’abbiamo già fatta, agli altri toccherà inseguirci.

Valentina Sganga
capogruppo in consiglio comunale a Torino Movimento Cinque Stelle

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano

Bar e ristoranti in piazza per stare aperti: “Aiuti economici per superare la crisi”

Vogliono stare aperti ristoranti, bar, e i locali che adesso sono obbligati a restare chiusi se non per le attività di asporto e delivery....

Furia (Pd): “Damilano ha scelto coalizione di anti-scienza e negazionismo”

Uno sportivo in bocca al lupo all'avversario del su partito alle prossime elezioni comunali di Torino è quello che il segretario regionale del Partito...

Torino 2021, Damilano ha detto si: è il candidato del centrodestra

Il candidato civico a sindaco di Torino è Damilano. Il centrodestra scioglie le riserve. È Paolo Damilano il candidato per le elezioni amministrative di Torino...

Damilano visto da sinistra. Farinetti: “Una buona candidatura”

Farinetti è il primo a commentare la candidatura di Damilano alle prossime elezioni amministrative. "È una bella persona, lo conosco bene. È un bravo...

Bardonecchia: game over

Per Bardonecchia è Game over. Ma purtroppo per 'Bardo' non si tratta di un gioco. Purtroppo non ci sono mai stati margini di trattativa. Noi...