18.1 C
Torino
lunedì, 15 Luglio 2024

Sarà più facile per Appendino in Sala Rossa. Ricca: “È felice per Governo con Pd? Non avevo dubbi vedendo la sua intesa con Chiamparino”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Dunque sarà  tutto più facile per la sindaca di Torino Chiara Appendino, ora che il Movimento Cinque Stelle si appresta a governare l’Italia insieme al Partito Democratico? È la domanda che in molti in questi giorni si stanno ponendo.

Anche se i consiglieri dem in Sala Rossa fanno a gara per convincere i torinesi che loro continueranno ad opporsi all’amministrazione grillina, da Roma potrebbe arrivare il “consiglio” di usare i guanti bianchi da ora in poi con la sindaca.

Intanto Appendino si dice soddisfatta del Conte Bis e quindi della nuova alleanza giallorossa. E l’altra opposizione, quella a destra, non fa sconti alla sindaca.

“Appendino felice per il nuovo Governo? Mai avuto dubbi che amasse il Partito Democratico, bastava vedere come si intendesse al volo con Sergio Chiamparino. Probabilmente già quella unione di fatto doveva far capire la possibilità di intesa su tanti temi come l’avversità al Decreto Sicurezza o una politica di maggior accoglienza nei confronti dei migranti – afferma il capogruppo della Lega Fabrizio Ricca -. Parte della sua maggioranza in Comune è sempre stata fieramente di sinistra e quando c’era da schierarsi tra forze dell’ordine e centri sociali ha sempre scelto i secondi.

Continua Ricca: “La stessa Appendino, oggi, ha ricordato che l’intesa con il Pd si è consolidata su numerose tematiche, prima tra tutte quella sui diritti Lgbt. Nessuno stupore, quindi, ma solo preoccupazione per i torinesi che devono vivere in una città amministrata da una classe dirigente che non solo ha scarsa capacità tecnica ma anche una visione politica sempre più chiaramente spostata a sinistra”.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano