19.7 C
Torino
sabato, 19 Settembre 2020

Salone del Libro, Appendino alle Lega: “Chiedano le mie dimissioni, non di Lagioia”

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nova Coop, 2,6 milioni di premio salario variabile collettivo ai dipendenti

NovaCoop, cooperativa piemontese di consumatori del sistema Coop, darà ai dipendenti un premio di salario variabile collettivo, che complessivamente supera i 2,6 milioni di...

Farinetti, Eataly: “Serve il prelievo forzoso sui conti degli Italiani per la ricostruzione”

Oscar Farinetti il proprietario Eataly, intervistato dal "Fatto Quotidiano", ha paventato una soluzione che secondo lui potrebbe risolvere il problema di come finanziare la...

Cronaca della notte di tensione al Caat

È tornata la normalità al mercato agroalimentare di Grugliasco, il Caat. Una notte difficile quella appena trascorsa. Una notte in cui la tensione ha...

“Italia ciao”, Povia cambia “Bella ciao” e fa infuriare gli antifascisti (VIDEO)

Il cantautore Giuseppe Povia, come aveva annunciato, ha rivisitato la canzone dei partigiani "Bella ciao", cambiando il testo in "Italia ciao". Una perfomance andata in...
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

La maggioranza Cinque stelle risponde alla Lega e alla richiesta del suo capogruppo in consiglio comunale Fabrizio Ricca di dimissioni di Nicola Lagioia da direttore del Salone del Libro dopo il caso di Altaforte.

Una richiesta respinta dalla sindaca Chiara Appendino che annuncia: “Non permetteremo alla Lega di distruggere il lavoro di tre anni col quale abbiamo faticosamente salvato il Salone. Nicola Lagioia, direttore della rinascita del Salone, non si tocca, è patrimonio della città. Se la Lega vuole prendersela con qualcuno se la prenda con chi si è assunto la responsabilità politica della scelta, ovvero la sottoscritta”.

- Advertisement -

Posizione condivisa anche dal gruppo consiliare del Movimento 5 stelle che attraverso la capogruppo Valentina Sganga e il presidente della Commissione cultura Massimo Giovare fanno sapere: “La lega come al solito prende di mira le persone sbagliate. La scelta di escludere Altaforte è una scelta politica fatta dai rappresentanti istituzionali che si sono presi la responsabilità di salvaguardare i valori costituzionali di una Repubblica, come quella italiana, che è nata dalla Resistenza. Prendersela con Nicola Lagioia, che peraltro si è impegnato a difendere e rilanciare il Salone del Libro di Torino nel momento più buio, non è solo sbagliato, ma anche miope”.

- Advertisement -

I pentastellati hanno poi rimarcato l’appoggio alle parole della sindaca: “Noi stiamo con Appendino che ha preso la decisione, ma stiamo anche con Lagioia che sta facendo un lavoro culturale ineccepibile che sta dando lustro a Torino e al Piemonte. Basta con queste speculazioni elettorali su un patrimonio di tutti”.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano

Febbre a scuola, il Tar respinge il ricorso del Ministero contro l’ordinanza di Cirio

Il Tar del Piemonte non ha accolto la richiesta del Governo di una sospensiva d’urgenza in via monocratica per l’ordinanza della Regione...

No Tav, Dana Lauriola è stata arrestata. Tensione tra attivisti e polizia a Bussoleno

E' avvenuto questa mattina all'alba l'arresto di Dana Lauriola, storica attivista No Tav e militante del centro sociale Askatasuna, condannata a due...

RU 486, Appendino contro la Regione: “Becera propaganda sul corpo delle donne”

La sindaca di Torino Chiara Appendino interviene in merito alla proposta della giunta regionale del Piemonte di abolire la somministrazione della pillola...

Febbre a scuola, Cirio non cambia idea: “Ordinanza fatta con buon senso”

Non cambia idea Alberto Cirio sull'ordinanza che impone la misurazione della febbre a scuola e che il ministro dell'Istruzione Lucia Azzolina ha...

Gtt, ecco come chiedere il rimborso per gli abbonamenti non usati durante il Covid

Gtt rimborserà gli abbonamenti non utilizzati duranti il lockdown attraverso l’emissione di un voucher che permetterà l’acquisto di nuovi titoli di viaggio....