21.9 C
Torino
venerdì, 19 Luglio 2024

Polemica No Vax in Regione Piemonte, l’assessore Caucino: “No agli esperimenti sui bambini”. Grimaldi: “Affermazione irresponsabile”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

L’assessore regionale del Piemonte Chiara Caucino, con delega a Famiglia e Bambini, pubblica un post sui social in cui dichiara “No agli esperimenti sui bambini” in merito alle vaccinazioni contro il Covid per le fasce di età più giovani della popolazione ed è subito polemica. 

Marco Grimaldi, capogruppo Luv in Regione, dichiara: “Esperimenti? Affermazioni prive di fondamento, diffuse in modo del tutto irresponsabile. Soprattuto da chi ricopre ruoli istituzionali. È noto che tutte le società scientifiche pediatriche internazionali sono largamente favorevoli alle vaccinazioni anche nei soggetti sotto i 12 anni di età”.

“Ricordo all’assessora Caucino – prosegue Grimaldi – che in questo senso si sono espresse la Società Italiana di Pediatria e l’American Academy of Pediatrics, che anzi ha sollecitato la Food and drug administration, cioè l’agenzia regolatoria americana, a procedere celermente sulla revisione dei dati circa la sicurezza e l’efficacia dei vaccini anche per gli under 12”.

“La Regione Piemonte dovrebbe essere impegnata a tranquillizzare e ricordare che i vaccini sono efficaci e sicuri per queste fasce di età come si sono dimostrati esserlo per tutte le altre. Spero che Cirio, Icardi ma soprattuto la Sanità Piemontese chiedano di rivedere queste esternazioni anche perché non c’è alcun dato scientifico che dica il contrario e non c’è alcun motivo per pensare che non sia così” conclude Grimaldi.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano