7.3 C
Torino
martedì, 13 Aprile 2021

Piemonte zona rossa, Gallo (Pd): “A questo nuovo stop rispondiamo con vaccinazione di massa”

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Il capogruppo del Pd in Regione Piemonte, Raffaele Gallo, commenta il probabile passaggio del Piemonte in zona rossa da settimana prossima, anticipato questa mattina dall’assessore alla sanità Lugi Icardi .

“I dati degli ultimi giorni ci avevano preannunciato questa notizia che rappresenta per i cittadini piemontesi un’ulteriore richiesta di sacrifici per contrastare la contagiosità del Covid-19. Utilizziamo queste limitazioni con un piano vaccinale efficace, efficiente e rapido, mettendo in campo tutte le forze necessarie senza indugio” afferma Gallo.

“Molte scuole sono chiuse a partire da oggi – prosegue Gallo – e la didattica a distanza insieme all’assenza di rapporti sociali si ripercuoteranno sui nostri ragazzi con effetti psicologici devastanti. Tuttavia, il mutare del virus e le recrudescenze della pandemia ci impongono ulteriori restrizioni per non vanificare la campagna vaccinale. A questa richiesta dobbiamo rispondere con una vaccinazione di massa nelle prossime settimane”.

“Attività produttive, scuola, vita, ristorazione, turismo devono ripartire con continuità e in piena sicurezza. Mi appello ancora una volta al grande senso di responsabilità che gli italiani hanno sempre dimostrato nei momenti più difficili. Se chiuderemo davvero dovremo avere la consapevolezza di dover fare in fretta e soprattutto che non potremo più permetterci altri stop” conclude Gallo.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano