17.8 C
Torino
martedì, 22 Settembre 2020

Piemonte, obbligo di mascherina anche all’aperto per il ponte del 2 giugno

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nova Coop, 2,6 milioni di premio salario variabile collettivo ai dipendenti

NovaCoop, cooperativa piemontese di consumatori del sistema Coop, darà ai dipendenti un premio di salario variabile collettivo, che complessivamente supera i 2,6 milioni di...

Farinetti, Eataly: “Serve il prelievo forzoso sui conti degli Italiani per la ricostruzione”

Oscar Farinetti il proprietario Eataly, intervistato dal "Fatto Quotidiano", ha paventato una soluzione che secondo lui potrebbe risolvere il problema di come finanziare la...

Cronaca della notte di tensione al Caat

È tornata la normalità al mercato agroalimentare di Grugliasco, il Caat. Una notte difficile quella appena trascorsa. Una notte in cui la tensione ha...

“Italia ciao”, Povia cambia “Bella ciao” e fa infuriare gli antifascisti (VIDEO)

Il cantautore Giuseppe Povia, come aveva annunciato, ha rivisitato la canzone dei partigiani "Bella ciao", cambiando il testo in "Italia ciao". Una perfomance andata in...
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Obbligo di mascherina anche all’aperto nei giorni del ponte del 2 giugno, in Piemonte, come ha spiegato ai microfoni della trasmissione ‘Centocittà’ di Radio Rai il governatore Alberto Cirio, ricordando che l’ordinanza attualmente in vigore “prevede già l’obbligo della mascherina all’aperto dove non si può garantire la distanza di sicurezza”. “Purtroppo – sottolinea Cirio – quel che abbiamo visto è che la gente tende a non metterla nonostante ci siano luoghi di potenziale assembramento. Bisogna essere tutti più attenti, a iniziare naturalmente dalle istituzioni, e bisogna essere più chiari”.

“Per questo – annuncia – stiamo ragionando con le prefetture di introdurre l’ordinanza che valga nel ponte lungo che va da venerdì a martedì obbligando in tutti i centri abitati a indossare la mascherina anche all’aperto”. Fra gli episodi degli ultimi giorni Cirio cita “le serate in cui ci sono stati momenti in cui la gente era vicina senza mascherina” e il passaggio delle Frecce Tricolori a Torino.

- Advertisement -

“Ci sarebbe anche da chiedere – osserva – se forse non si poteva immaginare di fare un altro tipo di evento e non un evento di piazza” e ribadisce di essersi “molto arrabbiato” di fronte alle immagini della folla. Poi una critica alla “comunicazione che è stata data prima dell’evento, quasi come l’annuncio di un concerto, con la gente che è andata a spostarsi nelle piazze dove si poteva vedere il passaggio”.

- Advertisement -

Per quanto riguarda l’apertura dei confini regionali Cirio si dice fiducioso: “A oggi il nostro monitoraggio quotidiano non ci segnala particolari criticità, quindi attendiamo fiduciosi che il 3 giugno possa essere la data per la riapertura dei confini, sempre con l’occhio vigile sui dati del monitoraggio”.

“Dai dati di venerdì – ha detto riferito al monitoraggio settimanale fatto a livello nazionale sulle regioni – mi aspetto la conferma dei dati che noi in Piemonte continuiamo a raccogliere quotidianamente”. E ricorda che “nelle ultime due pagelle del ministero il Piemonte era considerato a rischio basso, con un Rt a 0,39 con indice massimo a 1, quindi con numeri assolutamente nei parametri. La base di ogni decisione – ribadisce – deve essere quella scientifica”.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano

Laus: “Periferie diventino zone franche urbane”

Da tempo Torino è salita sul podio nazionale delle città con le periferie più popolate. E il primato purtroppo le è valso...

Moncalieri, Paolo Montagna si conferma sindaco. Ballottaggio a Venaria e Alpignano

Secondo mandato per Paolo Montagna, l'esponente del Partito Democratico che al primo turno si riconferma sindaco di Moncalieri con un consenso che...

Pd, lavorare sulle periferie per superare il voto “di protesta”

L'analisi del voto, a caldo, è sempre frutto di una percezione personale in attesa di dati più chiari, flussi e studi più...

Caso Ream, Appendino: “Ho agito in buona fede. Resto sindaca ma mi autosospendo da M5s”

Dopo la sentenza di primo grado che la condanna a sei mesi per il reato di falso in atto pubblico relativo al...

I Cinque Stelle dalla parte di Appendino: “Continuiamo a sostenerla”

Se la maggioranza pentastellata ha vissuto momenti di crisi e ha dubitato della propria sindaca non è di certo oggi. Anzi la...